Slider

Memorial Redaelli: sport, cultura e solidarietà

memorialredaelli2015.jpgConcorezzo. Quarta edizione per un appuntamento che fa dello sport una manifestazione di cultura, formazione e solidarietà. Sono tante le luci del memorial "Giordano Redaelli", che si è svolto nelle giornate di Sabato 3 e Domenica 4 Gennaio 2015 presso il Palazzetto di Via La Pira (messo a disposizione dalla società Pallavolo).

L'evento, organizzato da Gsd Concorezzese, era rivolto alle Categorie dei giocatori più piccoli. Per l'intero fine settimana 28 squadre delle Categorie Piccoli Amici (4 squadre); Pulcini 2004 (8 squadre); Pulcini 2005 (10 squadre) e Pulcini 2006 (6 squadre) si sono confrontate con agonsimo e soprattutto amicizia.
La formula è stata la stessa degli anni scorsi, ovvero un susseguirsi ininterrotto di partite, cinque contro cinque, dalle ore 9:30 del mattino alle ore 20:30 della sera.
La Domenica pomeriggio è stata dedicata alle finali e alle premiazioni.
Alle premiazioni erano presenti i componenti della famiglia Redaelli che, oltre a premiare per ogni categoria le squadre dal 1° al 4° posto con Coppe e Medaglie per tutti, hanno anche designato il miglior marcatore di ogni singola Categoria.
 
Sul Sito www.gsdconcorezzese.it, alla pagina:  http://www.gsdconcorezzese.it/memorial-redaelli-2015.html si possono visualizzare i risultati di tutte le partite e la Classifica finale delle prime quattro squadre classificate, per Categoria.
 
Inoltre la Kermesse, per la prima volta, ha avuto il piacere di dedicare uno spazio per far conoscere la Fondazione Cesare Redaelli e i progetti che intende realizzare, grazie soprattutto al supporto e alla sensibilità delle persone che intendono avvicinarsi ad essa.
 
La Fondazione - come questo giornale aveva già avuto modo di raccontare - nasce per sostenere le attività di ricerca scientifica  relativa alle malattie ematologiche, un sostegno al settore dove purtroppo non si era trovata la risposta efficace per Cesare. E ricordando porpro il suo altruismo e la dedizione alla famiglia, la Fondazione cercherà anche di sostenere direttamente persone o casi specifici.
 

In particolare la musicoterapia è stata un’idea che ha preso corpo dallo stile di vita di Cesare, un uomo solare e altruista, anche nei momenti più difficili, capace di ritagliarsi uno spazio nel cuore di tutte le persone che lo hanno conosciuto.
 
La Direzione del Gsd Concorezzese approfitta di questo spazio per ringraziare tutti i suoi collaboratori per l'impegno dato sul campo, la Famiglia Redaelli per il supporto alla buona riuscita del Torneo e la Fondazione Cesare Redaelli per aver dato all'evento ulteriore prestigio.
 

memorialredaelli2015 (1).jpg

memorialredaelli2015 (2).jpg

memorialredaelli2015 (3).jpg

memorialredaelli2015 (4).jpg

memorialredaelli2015 (6).jpg

memorialredaelli2015 (7).jpg

memorialredaelli2015 (8).jpg

memorialredaelli2015 (9).jpg

memorialredaelli2015 (10).jpg

 

Aggiungi commento