circolino

circolino.pngConcorezzo. Urla, schiamazzi, musica ad alto volume. In base al racconto di alcuni residenti di via Verdi la situazione nel quartiere non sarebbe cambiata nonostante le multe e gli interventi della Polizia locale per garantire la quiete pubblica attorno al Circolo Familiare Sant'Antonio, lo storico "Circolino", recentemente al centro di un cambio di gestione.

"Gentile redazione - ci scrive una residente - in relazione all’articolo in oggetto (leggi qui) Vi contatto per informarvi che l’ordinanza comminata ai gestori del circolo, che prevede, a detta del Sindaco, niente musica e chiusura alle ore 24:00, non abbia sortito alcun effetto in quanta la stessa viene violata ogni weekend dai gestori che tengono aperto il locale ben oltre l’orario previsto. Sindaco e Polizia Locale sono stati informati e sono in possesso dei video a testimonianza della violazione dell’ordinanza, ma, ad oggi, nulla è realmente successo. Possibile che ci si possa permettere di violare un’ordinanza senza subire alcuna conseguenza? È da più di un anno che il vicinato vive una situazione di disagio con ripercussioni psicosomatiche a causa della violazione del diritto alla quiete da parte dei gestori del Circolo. È possibile che ancora non si sia giunti ad una soluzione? Certa che, per il bene della cittadinanza e del nostro comune, non ignorate nuovamente questa mia  (vi avevamo già scritto il 7/2 per portare alla Vostra attenzione il problema, ma siamo stati ignorati) vi saluto cordialmente".

 

*/ ?>

Lettere

circolino.png

Circolino, l'ordinanza viene rispettata?

Concorezzo. Urla, schiamazzi, musica ad alto volume. In base al racconto di alcuni residenti di via Verdi la situazione nel quartiere non sarebbe cambiata nonostante le multe e gli interventi della Polizia locale per garantire la quiete pubblica attorno al Circolo Familiare Sant'Antonio, lo storico "Circolino", recentemente al centro di un cambio di gestione. "Gentile redazione - ci scrive una residente - in relazione all’articolo in ogge

circolinoscala40.jpgConcorezzo. Non solo vino. La recente edizione della tradizionale Festa dell'Uva è stata l'occasione per ospitare, presso il Circolino di via Verdi, l'apassionante torneo di Scala 40, immancabile sfida da bar per gli appassionati delle carte. Nella foto il presidente Matteo Formenti con i primi tre classificati: Mandelli, Merlo e Romano.

Sul Circolino leggi anche

Festa dell'uva: dibattiti, degustazioni e il ricordo di Jannacci

Dama, al Circolino i campioni di oggi e di domani per il trofeo interregionale

Il Circolino si prepara a Expo sul tema "Sfamare il mondo"

 

 

 

*/ ?>

Eventi

circolinoscala40.jpg

Circolino, sul podio gli assi della Scala 40

Concorezzo. Non solo vino. La recente edizione della tradizionale Festa dell'Uva è stata l'occasione per ospitare, presso il Circolino di via Verdi, l'apassionante torneo di Scala 40, immancabile sfida da bar per gli appassionati delle carte. Nella foto il presidente Matteo Formenti con i primi tre classificati: Mandelli, Merlo e Romano. Sul Circolino leggi anche Festa dell'uva: dibattiti, degustazioni e il ricordo di Jannacci Dama, al Circol

italo_sala.jpgConcorezzo. Un cittadino modello, presente, impegnato, attivo. Garbato, determinato, a volte visionario, a volte spigoloso, Italo Salo è stato uno di quei cittadini capaci di essere faro perché sapeva coniugare la capacità di ascolto con la concretizzazione delle proposte.

Storico presidente del Circolo Famigliare Sant'Antonio di via Giuseppe Verdi, Sala si è spento a 85 anni dopo aver guidato e innovato il Circolino (come viene chiamato da tutti i concorezzesi) dal 1993 al 2014. A tradirlo è stato un malore improvviso accusato lunedì.

Sala forse ha scelto di andarsene proprio nell'anno del centenario del "suo" circolino.

"Ci ha lasciato il nostro amico Italo Sala, per tanti anni stimato Presidente del Circolo Famigliare Sant’Antonio, proprio nell’anno del Centenario di fondazione, una coincidenza cronologica e simbolica rilevante - si legge nel ricordo - Italo amava tanto questo luogo al quale ha dedicato tempo, passione, entusiasmo, sempre col sorriso e la simpatia che lo hanno caratterizzato. Con lui il Circolo è cresciuto sul piano sociale, culturale e umano attraverso innumerevoli momenti belli di condivisione, di solidarietà, di amicizia di cui ha beneficiato l’intera comunità cittadina. L'attuale Presidente Matteo Formenti, il Consiglio di Amministrazione, tutti i Soci del Circolo ti ringraziano e ti rimpiangono, caro Italo. Sei stato un compagno di avventura unico e prezioso. Ciao Italo".

IL RICORDO DEL SINDACO MAURO CAPITANIO

"Italo Sala è sicuramente il  prototipo del concorezzese doc: molto impegno sociale, tanto lavoro, poche parole. Ero ancora piccolo quando lo ricordo tra i leader della Dc locale per poi ritrovarlo quando ero assessore alla Cultura come Presidente del Circolino. Ho sempre pensato che dedicasse molto più tempo ad osservare e ad ascoltare che a parlare e questo aspetto me lo fa ricordare con estremo piacere. Colgo l'occasione per mandare un forte abbraccio alla famiglia", ha commentato il primo cittadino Mauro Capitanio.

L'AFFETTO DELLA SUA COMUNITA'

"Un cittadino ideale che ha fatto tanto per la nostra città e la nostra comunità. Quanti avrebbero saputo mettersi in gioco come lui. Un sentito ringraziamento a Italo e le più sincere condoglianze ai famigliari", ha detto il vicesindaco e assessore alle Identità, Micaela Zaninelli.

Sala di fatto ha attraversato tutto l'arco amministrativo (in basso il taglio della torta a una festa del vino in cui al Circolino parteciparono, nel 2010, il sindaci Lissoni, Bernareggi e Borgonovo). Tra i ricordi quello dell'ex sindaco Alberto Bernareggi. "Italo ha guidato il Circolino in anni non semplici, eppure è sempre riuscito a tenerlo vivo e operativo - ha dichiarato Bernareggi - Nel corso del suo mandato è stata realizzata un'opera importante come il soppalco: un intervento oneroso, ma che ha permesso alla sede di via Verdi di avere uno spazio in più da utilizzare internamente o da offrire a privati. Era presente al Circolino quotidianamente, mosso dall'inesauribile spirito di servizio che lo faceva agire per il bene della sua comunità. Il Circolo, nato come realtà cattolica, ha tagliato quest'anno il traguardo del secolo di vita: un traguardo non semplice, che pochi sodalizi come il nostro riescono a raggiungere. Merito anche del proficuo lavoro di Italo, che ha sempre unito simpatia e buonumore a grande voglia di fare".

"La Concorezzese stringe in un grande abbraccio Maura e Alessandra Sala per la perdita del caro Italo - ha scritto la GSD sulla propria pagina Facebook - Segretario della Concorezzese negli anni '50 e '60, Italo si è sempre impegnato con entusiasmo per aiutare la Concorezzese e i calciatori di Concorezzo ed è stato sempre un nostro grande tifoso".

italo sala_archivio.jpg

 

 

*/ ?>

Cultura

italo_sala.jpg

Concorezzo piange Italo Sala

Concorezzo. Un cittadino modello, presente, impegnato, attivo. Garbato, determinato, a volte visionario, a volte spigoloso, Italo Salo è stato uno di quei cittadini capaci di essere faro perché sapeva coniugare la capacità di ascolto con la concretizzazione delle proposte. Storico presidente del Circolo Famigliare Sant'Antonio di via Giuseppe Verdi, Sala si è spento a 85 anni dopo aver guidato e innovato il Circolino (come viene chiamato da

festauva20152.jpgConcorezzo. La Festa dell’uva entra nel vivo. Dopo la cena di gala e la messa che hanno aperto ieri la tradizionale kermesse del Circolino di via Verdi, da oggi parte a pieno ritmo l’interessante e sempre rinnovato programma dell’evento.

La 44° edizione (clicca qui per il programma)prevede per sabato sera uno speciale omaggio all’indimenticato Enzo Jannacci a partire dalle 21. Questa sera una riflessione sul mondo della cooperazione e dalle 22,30 via con i primi assaggi di vini e prodotti gastronomici abbinati.

Sabato e domenica tavola calda, tombolissima, degustazioni e tanto altro.

Prosit!

 

festauva2015.jpg

 

*/ ?>

Eventi

festauva20152.jpg

Festa dell'uva: dibattiti, degustazioni e il ricordo di Jannacci

Concorezzo. La Festa dell’uva entra nel vivo. Dopo la cena di gala e la messa che hanno aperto ieri la tradizionale kermesse del Circolino di via Verdi, da oggi parte a pieno ritmo l’interessante e sempre rinnovato programma dell’evento. La 44° edizione (clicca qui per il programma) prevede per sabato sera uno speciale omaggio all’indimenticato Enzo Jannacci a partire dalle 21. Questa sera una riflessione sul mondo della cooperazione e

Concorezzo. Due eventi targati Circolino. Giovedì 23 aprile ore 21.00 incontro SFAMARE IL MONDO in vista dell'EXPO 2015, con il prof. Morandini. Venerdì 24 aprile ore 19.30 aperitivo pre concerto in vista della splendida inziativa sulla storia della musica americana, previa iscrizione alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

23 aprile EXPO.jpg

24 aprile CONCERTO.jpg

*/ ?>

Eventi

23 aprile EXPO.jpg

Il Circolino si prepara a Expo sul tema "Sfamare il mondo"

Concorezzo. Due eventi targati Circolino. Giovedì 23 aprile ore 21.00 incontro SFAMARE IL MONDO in vista dell'EXPO 2015, con il prof. Morandini. Venerdì 24 aprile ore 19.30 aperitivo pre concerto in vista della splendida inziativa sulla storia della musica americana, previa iscrizione alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. document.getElementById('cloak8b2ef586a466a7411

DeGasperi_1_aprile2016_Circolo copy.jpgConcorezzo. Recuperare il senso delle istituzioni, riscoprendo uno dei padri della democrazia italiana ed europea. E’ in programma per questo venerdì 1° aprile 2016, un incontro sulla figura di Alcide De Gasperi. Sarà presente il giovane autore, Gianluca Brigatti, del libro “De Gasperi e la questione istituzionale”, che renderà una testimonianza sullo statista..

In occasione dell’anniversario di morte del politico, Papa Benedetto XVI disse “in momenti storici di profondi cambiamenti sociali in Italia e in Europa, irti di non poche difficoltà, seppe prodigarsi efficacemente per il bene comune. Formato alla scuola del Vangelo, De Gasperi fu capace di tradurre in atti concreti e coerenti la fede che professava”.

Il Circolo Sant'Antonio di via Verdi, già sede della DC, ha promosso l'evento per "riflettere su uomini amanti della verità e della pace, autenticamente laici e autenticamente cristiani. L’altro è una risorsa e bisogna muoversi su questo per il bene comune".

La Cultura rimane uno degli elementi essenziali del Circolino - spiegano i promotori - Per questo motivo cerchiamo di dare spazio allo svolgimento di incontri, confronti e conferenze, nel franco dialogo con tutti e tesi a scoprire la bellezza e la verità nella realtà tutta.

L'evento si tiene alle 20,45 nella sede di via Verdi, 17. 

Leggi anche

"Aperitif", non il solito aperitivo: dj set e royal buffet in agriturismo

Riapre via Garibaldi ma chiude la Monza-Trezzo in attesa del metro

*/ ?>

Politica

DeGasperi_1_aprile2016_Circolo copy.jpg

Il valore delle istituzioni: serata su Alcide De Gasperi

Concorezzo. Recuperare il senso delle istituzioni, riscoprendo uno dei padri della democrazia italiana ed europea. E’ in programma per questo venerdì 1° aprile 2016, un incontro sulla figura di Alcide De Gasperi. Sarà presente il giovane autore, Gianluca Brigatti, del libro “De Gasperi e la questione istituzionale”, che renderà una testimonianza sullo statista.. In occasione dell’anniversario