santalfredo
santalfredo

Conco, vittoria di misura in casa del fanalino di coda

concocinisello2015.jpgIl Conco rischia grosso col fanalino di coda. La capolista Agrate perde il primato in classifica. La Concorezzese espugna il campo comunale di via Mozart con una risicata vittoria all'ottantesimo minuto con un tiro in area di Mazzeo; determinante il tocco involontario di un difensore casalingo. Gli uomini di mister Motta hanno molto da rimproverarsi, i padroni di casa non concretizzano al meglio una manciata di occasioni da rete. Dennis Galimberti ci mette una pezza tra i pali. 

 
La cronaca. Non è certo la concorezzese dell'andata ( 4 - 1 ) quella vista in questa domenica di inizio primavera. Partono bene gli ospiti all'inizio del match quando al 3' un affondo sulla fascia destra di Poletto viene fermato, irregolarmente, dalla retroguardia locale: Crippa dal calcio di punizione la mette al centro sulla testa diPoletto che però sbuccia la sfera; l'azione prosegue con Meroni che dalla linea di fondo serve i piedi di Mazzeo ma la conclusione del "bomber" va alta sopra la porta.
Al 12' Bercè spezza il gioco a centrocampo con un retropassaggio; Galimberti con i piedi lancia in avanti Colombo; il portiere di casa in uscita però lo anticipa prontamente.
Giunti al primo quartod'ora la concorezzese usufruisce di un calcio piazzato da circa venti metri; la conclusione diretta di Mazzeo esce di poco sul fondo.
Trascorsi tre minuti,un fraintendimento difensivo biancorosso per poco non manda a rete i blugrana con un retropassaggio di petto di Viganò che spiazzaGalimberti in uscita; lo stesso rimedia all'errore in estremis allontanando il pallone.
La prima ghiotta occasione sprecata del Real sarà al ventesimo quando con un tiro dalla sinistra dell'area non trova la porta. Come successivamente quandoGalimberti in tuffo respinge in corner una insidiosa conclusione da fuori.
Alla mezzora Poletto colpisce la palla con una mano alla sinistra del campo; i padroni di casa dal calcio di punizione non sfruttano al meglio l'occasione mandando la sfera sul fondo.
Passati quattro minuti e un guizzo in avanti di Mazzeo mette in subbuglio la retroguardia di casa; perde e recupera con destrezza la palla servendo sulla sinistra Crippa ma le dita dell'estremo difensore casalingo manda in fumo le sue intenzioni.
Le due formazioni andranno al riposo a reti inviolate.
 
La ripresa è più agguerrita. Al 49' un tirocross dalla destra del campo di Poletto impegna seriamente il portiere blugrana con un intervento sotto la traversa. Poco prima lo stesso difensore biancorosso aveva interrotto un pericolosissimo contropiede del Real mandando il pallone in calcio d'angolo. 
Al 52' Mazzeo dagli estremi di un calcio da fermo dal limite dell'area consegna il pallone tra le braccia del portiere; la sua conclusione debole e troppo centrale non impensierisce nessuno.
Al 66', invece, neanche il "tiratore scelto" del Conco, Bercè, riesce a metterla dentro; dagli sviluppi di un calcio di punizione il numero uno di casa in tuffo si rifugia in corner. Dalla bandierina il Conco rimanda malamente la palla sul fondo. E dagli spalti il manipolo di sostenitori giunti da Concorezzo iniziano a scuotere la testa.
Dopo solo tre minuti e ai padroni di casa manca il tocco vincente da due passi su un'azione di contropiede; l'attaccante blugrana in ritardo sulla palla grazia i biancorossi.
Potente tiro di Riccardo Meroni da fuori area al 73', la conclusione del centravanti ospite prende però un'altra direzione. All'azione successiva i locali sfiorano di poco la traversa.
Al 75' Simone Parma, non in ottime condizioni ma uno dei più determinati, si libera di tre avversari al limite dell'area; il direttore di gara non da la regola del vantaggio su un intervento poco corretto e ferma il gioco. Dalla punizione la mira di Bercè fa cilecca, il pallone va alto oltre i legni.
Altro contropiede pericolosissimo della compagine casalinga; la conclusione dal limite si trasforma in un semi pallonetto che per poco non ingannaGalimberti appostato fuori dai pali. Il colpo di reni dell'estremo difensore del Conco sventa il pericolo.
All'ottantaduesimo minuto Mazzeo guadagna un calcio di punizione da quasi trenta metri; Bercè gli tocca il pallone ma il tiro del "bomber" non trova la porta, pallone sul fondo.
Il Real ce la metterà tutta per cambiare i risvolti del match ma a meno di cinque minuti dal 90' la "dea bendata" bacia i biancorossi; una conclusione non perfetta di Mazzeo in area cinisellese viene corretta involontariamente in porta da un difensore blugrana ( 0 - 1 )
In zona cesarini, Cambiaghi serve sulla destra Parma; la conclusione di quest'ultimo sorvola la traversa. Gli ultimi minuti di gioco prima del triplice fischio saranno intensi. Alla fine la spuntano gli ospiti ma all'uscita dal rettangolo verde nessuno esulta!
 
Gsd Concorezzese: Galimberti, Poletto, Viganò, Nava ( dal 58' Parma ), Mapelli, Ledonne, Crippa ( dal 58' Cambiaghi ), Bercè, Mazzeo, Colombo, Meroni ( dal 88' Golemme ) ]
 
Gli altri risultati del girone M di Prima Categoria:
 
COB91 - Polisportiva CGB ( 1 - 0 ); Carugate - Paderno Dugnano ( 3 - 3 ); Cinisellese - Muggiò ( 1 - 1 ); Città di Segrate - Villa ( 4 - 3 ); Crespi Morbio - S.Albino S.Damiano ( 2 - 3 ); SG Crisostomo - Polisportiva di Nova ( 0 - 2 ); Speranza Agrate - Centro Schuster ( 3 - 4 )
 
La classifica alla undicesima giornata di ritorno:
 
Muggiò 59; Speranza Agrate 57; Cinisellese 51; Città di Segrate, COB91 41; Villa 40; Carugate 38; CONCOREZZESE 36; Paderno Dugnano 35; Polisportiva di Nova 30; Centro Schuster. Polisportiva CGB 27; S.Albino S.Damiano 24; SG Crisostomo 23; Crespi Morbio 17; Real Cinisello 8.
 
Il prossimo turno, Domenica 29 marzo alle ore 15.30:
 
Centro Schuster - Real Cinisello; CONCOREZZESE - SG CRISOSTOMO; Muggiò - Speranza Agrate; Paderno Dugnano - Città di Segrate; Polisportiva di Nova - COB91; S.Albino S.Damiano - Cinisellese; Villa - Crespi Morbio.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI