Slider

Vola il Monza di Berlusconi e Galliani

Monza. Con una rete per tempo, come a Busto Arsizio con la Pro Patria, il Monza si è sbarazzato del Novara, che all’esordio in campionato aveva battuto in casa la Juventus Under 23 con lo stesso punteggio. Oggi, ancor più di domenica scorsa, la squadra biancorossa ha dimostrato la sua superiorità, che dovrà tramutarsi in un primo posto finale, come da ordini di “patron” Silvio Berlusconi, pure stavolta presente allo stadio Brianteo assieme al fratello presidente Paolo e all’amministratore delegato Adriano Galliani. Davanti a 4mila spettatori, una cifra considerevole a queste latitudini, il team allenato da Cristian Brocchi ha innestato subito la quinta mettendo nell’angolo la formazione piemontese guidata da Simone Banchieri. Nella ripresa, a vantaggio acquisito, ha lasciato il pallino del gioco agli azzurri, ma è stato pronto a colpire in contropiede con le sue frecce nel reparto offensivo. Se proprio bisogna cercare il pelo nell’uovo, la squadra brianzola appare a volte troppo sbilanciata in avanti e quindi in affanno in difesa in fase di recupero.

Per la gara di oggi Brocchi non ha potuto contare sull‘infortunato Rigoni, comunque ottimamente sostituito in mezzo al campo da Fossati, e ha preferito Anastasio a Sampirisi e D’Errico a Iocolano. Banchieri, invece, non ha convocato Capanni, arrivato a Novara da pochi giorni.

Quando la partita è iniziata Berlusconi si era seduto da poco in tribuna sui nuovi seggiolini rossi ma con le eccezioni bianche che disegnano la scritta Ac Monza. In Curva Sud è comparso quindi lo striscione dove si leggeva: “Nella gioia e nel dolore 107 anni di infinito amore”; proprio oggi, infatti, il “1912” ha compiuto gli anni.

Dopo un gol annullato ad Armellino in avvio, segnaliamo la traversa colpita da Chiricò su calcio di punizione, una conclusione alta da ottima posizione di Armellino, un tiro-cross dello stesso centrocampista deviato con un colpo di reni in corner dal portiere “figlio d’arte” Marchegiani e, per gli ospiti, un numero “strappapplausi” di Piscitella, che in area avversaria si è bevuto due giocatori biancorossi sparando quindi col destro sull’esterno della rete. Proprio nel minuto di recupero il Monza ha finalmente sbloccato il risultato con un guizzo di Finotto a trasformare in gol un assist di Brighenti.

L’avvio di ripresa è stato il momento migliore del Novara, ma a mano a mano che Brocchi ha effettuato le cinque sostituzioni il Monza ha ripreso a maramaldeggiare. Gliozzi, Marchi e Mosti hanno provato a battere Marchegiani ma solo il secondo c’è riuscito con un colpo di testa all’indietro su corner di Iocolano.

In sala stampa Brocchi ha sottolineato che “sullo 0-0 abbiamo gestito noi la palla, eravamo padroni del gioco. Però alcuni errori vanno evitati. Comunque lavorando ai fianchi una squadra forte come il Novara abbiamo portato a casa i tre punti. Galliani dice che sono molto fortunato ad avere una squadra con due giocatori forti per ruolo, ma per me è difficile lasciare in panchina gente che sarebbe titolare in tutte le altre squadre. Il pubblico numeroso? Cercheremo di portarne di più: l’obiettivo è raddoppiare il numero attuale di tifosi. Il derby in programma a Como domenica prossima? Nei derby non ci sono favoriti, quindi per una volta non si dovrà parlare di Monza favorito”.

Per il muggiorese Marco Fossati è stata probabilmente la migliore prestazione in maglia biancorossa: “Sto meglio fisicamente e mentalmente. Scendere dalla Serie A alla Serie C non è stato facile, ma lo rifarei. Spero di essere tra quelli che farà raggiungere al Monza l'obiettivo della Serie A. L’avvento della nuova proprietà e i nostri risultati stanno portando molto entusiasmo in Brianza”.

Per Banchieri “il Novara ha disputato una buona gara, quella che doveva fare. Contro una squadra forte se non hai fortuna negli episodi non vinci. Il Monza ha vinto meritatamente”.

Il prossimo appuntamento è per domenica prossima alle ore 17.30 allo stadio “Sinigaglia” di Como: va in scena il derby più sentito dalla tifoseria monzese, tra due squadre a punteggio pieno dopo due giornate.

FB_IMG_1567431693273.jpg

FB_IMG_1567431680494.jpg

FB_IMG_1567431672806.jpg