Alla faccia di Monti, il brindisi lo paga il sindaco

b_450_500_16777215_00_images_giuntabrindisi.jpegConcorezzo. Quattro milioni di euro in cassa. Tanti soldi nelle casse del Comune,   ma l'Amministrazione non può spenderli. Devono stare fermi, congelati dal Patto di stabilità, a disposizione del Governo romano che lavora ad una tesoreria unica. Una manovra che mette in ginocchio i Comuni: a Usmate Velate, ad esempio, niente benemerenze civiche per risparmiare 700 euro di targhe, ad Agrate hanno dovuto contare le bandiere da esporre il 4 novembre per non sprecare quattrini, a Busnago adddio alle luminarie di Natale. E a Concorezzo? A dare uno schiaffo morale al presidente del Consiglio Mario Monti (che, oltre a tutto il resto, guadagna 25mila euro come senatore a vita, dopo la nomina di Napolitano) ci ha pensato in prima persona il sindaco Riccardo Borgonovo (secondo a sinistra nella foto mentre brinda con alcuni esponenti di maggioranza alla festa della Lega Nord in Villa Zoja). Il brindisi di Natale con i dipendenti comunali lo pagherà di tasca propria, rinunciando alla indennità di sindaco del mese di dicembre. Un bell'esempio e un segnale di condivisione del difficile momento economico del paese, senza rinunciare a momenti tradizionali e comunitari. 

Commenti   
0 #9 enzo 2012-11-20 10:27
Che sia un bel gesto lo già sottolineato due volte,non è questione di vedere il marcio ovunque ma è questione di non vederci Oro solo perchè brilla; il mio sarà qualunquismo , ma ricordiamoci che la maggior parte dei cittadini sono uomini qualunque. La "propaganda" di qualsiasi genere la trovo antipatica, preferisco valutare la nostra amministrazione per quello che fà per la città e fino ad oggi sono abbastanza soddisfatto.


P.S. non sono un fan di Grillo ma non capisco il perchè debba usare il termine "grillismo" in accezione negativa,
0 #8 bonfanti 2012-11-20 10:10
Sig Sala non mi riferivo a espisodi (fortunatamente ) del nostro Comune, credo che giornali TV e Radio nei mesi scorsi abbiamo propinato abbastanza fatti di cronaca su spese poco lecite di altri comuni, province, regioni compresa la nostra....e quant'altro.... .si puo' andare in giro a testa alta dimostrando anche che nonostante i tagli dei Monti Tremonti e company si possono garantire comunque i servizi essenziali verso i piu' deboli e non certo stappando dello spumante e tagliando una fetta di panettone ( o pan tranvai)....sal uti cordiali
0 #7 Marcello Sala 2012-11-20 09:59
Carissimi Enzo e Bonfanti,
io ovviamente ho la massima stima delle vostre opinioni. Altrimenti non mi sarei messo a commentare. Ribadisco che le trovo qualunquiste e in pieno stile grillino, ovvero spariamo su tutto e tutti, a prescindere. Se un amministratore capisce le difficoltà del momento e ci mette di tasca sua (a differenza dei Batman de Roma), è un bel gesto. Se poi lo si fa perché il Governo Monti (leggete i giornali, non sono miei opinioni) ha sbagliato i calcoli dell'Imu mettendo in ginocchio i Comuni, ha imposto il Patto di stabilità anche ai Comuni virtuosi come Concorezzo per salvare quelli del Sud, ha tagliato i trasferimenti, eccetera, beh, è uno schiaffo morale eccome: tu tagli, ma noi restiamo a testa alta è il messaggio. Se poi il signor Bonfanti ha delle prove per dire che il Comune usava il soldi per cose "non sempre lecite", questa è una denuncia bella e buona, Tiri fuori le prove, faccia denuncia, altrimenti siamo di nuovo a un preoccupante qualunquismo...
0 #6 bonfanti 2012-11-20 09:22
Gentmo sig Sala, mi creda non è qualunquismo o grillismo come sostiene lei quello che volevo sottolineare. Non volevo assolutamente dire che il Comune è il tempio del male e che i dipendenti comunali vanno frustati etc. etc .o che non si debbano più sostenere attivita’ culturali o sportive, ci mancherebbe altro. Volevo solo sottolineare il fatto che ancor prima dell’arrivo del governo Monti, mi corregga se sbaglio, le casse comunali “piangevano”, veda ad esempio i passati tagli al sociale , al sostegno dei disabili nella scuola (vissuto sulla mia pelle tra l’altro) e quant’altro. Poi si viene a sapere che a livello Stato, Regione, Provincia e in alcuni casi Comune, i soldi , i “nostri soldi”.....(anc he fossero solo 200 euro), venivano utilizzati per altri scopi a volte con scelte non molto condivisibili.. ....e a volte non sempre molto lecite...va da se’ che qualche perplessita’ o commento del caso ci escano spontaneamente. Cordialmente
0 #5 enzo 2012-11-20 08:04
Citazione:
Trovo i commenti di Bonfanti ed Enzo di un qualunquismo e di un grillismo a dir poco fastidiosi. Ormai si vede il marcio ovunque e ovviamente il Comune è il tempio del male, dove i dipendenti andrebbero frustati, costretti al digiuno e interdetti dai brindisi. Anche le feste di piazza, la manifestazioni culturali, il sostegno alle associazioni sportive sono pagati con i soldi dei contribuenti a prescindere da chi partecipa. Mica si metterà il Comune in croce per un brindisi da 200 euro e poi si dimentica che Monti ha tagliato milionate di euro a noi concorezzesi??? Cerchiamo di elevare un po' il livello, altrimenti saremo tutti schiavi e senza soldi. Oltre che senza brindisi
Scusa non voglio polemizzare ma precisare, se leggi bene il mio commento , "reputo un bel gesto" , vuol dire che lo apprezzo, altra cosa è farlo passare uno schiaffo all'austerity , mi sembra molto chiaro o no??? , Comunque io non metto in croce nessuno ma di certo neanche in trionfo,. Concludo con una considerazione personale le opinioni sono opinioni ed in quanto tali io di solito le rispetto senza giudicare il "livello delle persone"

Enzo
(un elettore di questo sindaco, che usa la testa per pensare ed esprimere le proprie opinioni)
Aggiungi commento