Slider

Green pass: con app IO arriva sul cellulare

grenn_pass.pngLa app IO è il canale ufficiale dello Stato su cui è possibile ricevere la Certificazione Verde COVID-19 (EU Digital Covid Certificate), anche conosciuta come Green Pass. Su IO si riceve un messaggio ogni volta che sarà disponibile un certificato intestato al cittadino (vale per il green pass, ma anche per la carta identità in scadenza, per le pratiche sanitarie, per i certificati di circolazione di auto e moto e tanto altro). Con App IO il certificato no va richiesto: è sufficiente aver fatto almeno una volta l’accesso all’app con SPID o CIE. Non appena arriva il messaggio, IO scaricherà dalla piattaforma nazionale il QR code e i dati del certificato, che si potrà mostrare direttamente dal dispositivo. Si potrà salvare il QR code del certificato nella galleria fotografica del dispositivo telefonico, come una qualsiasi altra immagine, così da poterlo mostrare facilmente anche se non si ha a disposizione una connessione ad Internet.

Era stato il deputato della Lega Massimiliano Capitanio, con un ordine del giorno approvato alla Camera dei deputati, a chiedere che le certificazioni venissero digitalizzate per evitare sprechi di carta e di tempo.

"Il fatto che le farmacie vengano prese d'assalto per la stampa del green pass è l'emblema che, come chiede la Lega, le misure legate alla certificazione vadano migliorate sotto tanti aspetti. La priorità è dare ascolto alle categorie in difficoltà, ma i cittadini non devono essere lasciati soli nella gestione della certificazione. Federfarma Roma oggi ha denunciato un 'assalto' di centinaia di cittadini che chiedono una o più copie cartacee del documento: evidentemente manca l'informazione sul fatto che il green pass viene inviato automaticamente sul cellulare attraverso l'app IO, l'unica applicazione ufficiale e gratuita dello Stato per la gestione dei servizi pubblici locali e nazionali. Se la pubblica amministrazione si facesse carico di un po' di formazione e informazione digitale, tutti risparmierebbero tempo e denaro, a partire dai cittadini e dalle farmacie". Ha dichiarato oggi Massimiliano Capitanio, deputato Lega e capogruppo in Vigilanza Rai

IL GRIDO DI ALLARME DI FEDERFARMA

"Ci siamo ridotti a copisteria, pur non essendolo". Così Andrea Cicconetti, presidente di Federfarma Roma. "Secondo me c'è un grosso problema - dice - Un conto è stampare 10 Green pass al giorno e un conto è che ne stampi 100-120. Siamo arrivati a stampare green pass per intere famiglie - prosegue - Tutto questo ha un costo sia in termini economici sia di tempo che viene sottratto a persone che stanno male e sono in fila per prendere medicine o magari per l'ossigeno. La gratuita' del Green Pass fa travisare il servizio e quindi ci vengono richieste anche 4 copie".

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI