santalfredo
santalfredo

"Zingaro", insulti all'esule istriano

Concorezzo. La sua è sempre stata una testimonianza scomoda. Ezio Barnaba, 88 anni, residente a Convorezzo è un testimone diretto del dramma delle foibe, dell'eccidio perpetrato dai partigiani comunisti di Tito alla fine della Seconda guerra mondiale e del conseguente esodo istriano-giuliano-dalmata.

L'ultimo oltraggio è arrivato sotto forma di un cartello attaccato ai cancelli della sua casa (in vendita) in largo Cantieri Monti. "Zingaro" è l'offesa che qualche ignorante (imbecille?) gli ha rivolto, non conoscendo il dolore e l'orrore vissuto da quanti dovettero lasciare la casa per sottrarsi allo sterminio nelle foibe.

Sul fatto indagano i carabinieri. 

Ecco la storia di Ezio Barnaba

Foibe ed esodati, il racconto: "Io, ragazzino, cacciato dall'Istria"

Foibe, c'è tanta voglia di sapere e non dimenticare

Ezio Barnabà: "La mia testimonianza sulle foibe dà fastidio"

received_3248759498716969.jpeg

received_1158004638261336.jpeg

received_625266429236388.jpeg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI