Il "Made in China" può uccidere: blitz a Concorezzo

b_450_500_16777215_00_images_madeinchina.jpegConcorezzo. Prima o poi anche i consumatori la capiranno. Moltissimi prodotti fatti in Cina, oltre a basarsi sullo sfruttamento schiavista dei lavoratori, non rispettano le norme europee e sono pericolosi, a volte letali. Di recente Regione Lombardia ha dovuto farsi carico di avvisare che persino le bolle di sapone, delizia dei bambini, erano rischiose per la salute dei nostri piccoli (http://247.libero.it/lfocus/15638149/1/bolle-di-sapone-pericolose/). Alcuni bambini erano rimasti intossicati anche a Torino (http://www.articolotre.com/2012/08/torino-bolle-di-sapone-tossiche-due-bambini-in-ospedale/102595).
Ora la Guardia di Finanza di Padova ha portato l'allarme direttamente in casa nostra. Le Fiamme gialle, infatti, hanno denunciato il cinese titolare di un magazzino in via Brodolini per frode in commercio e commercializzazione di prodotti contraffatti. E' ritenuto responsabile di un traffico colossale: avrebbe portato al Nord e nel resto del Paese 1 milione e 700.000 articoli di cancelleria non conformi ai nostri standard di sicurezza, privi di etichetta con la ragione sociale del produttore, senza bollino della Unione europea, senza naturalmente l'indicazione degli elementi utilizzati, con il forte rischio che siano tossici. Come si è arrivati a Concorezzo? Dopo la denuncia di concorrenza sleale fatta a Padova da un negoziante, che aveva notato prezzi stracciati applicati da un altro commerciante cinese. Purtroppo astucci, penne, pennarelli, gomme, righelli sono finiti su molti banchi di scuola. Ai genitori converrebbe controllare: val la pena risparmiare pochi euro mettendo a rischio la salute dei nostri bambini e distruggendo il nostro tessuto economico e produttivo? La merce è stata posta sotto sequestro ed è stato ordinato il ritiro dai circuiti commerciali.

 

Commenti   
0 #4 Sveglia 2012-09-13 20:57
Posto che certi negozi/magazzin i andrebbero controllati non solo prima dell'apertura x verificare se i permessi sono in regola, ma anche dopo, per controllare la merce venduta... Certi commenti mi sembrano un pó semplicistici: se vado a comprare prodotti in un magazzino di "cinesate" non posso certo aspettarmi dei prodotti controllati rigorosamente! Personalmente avrei l'idea di comprare prodotti a rischio ben sapendo che potrebbero nuocere la salute mia o di chi li utilizza. Quindi...perchè comprarli? Per risparmiare una manciata di euro? Siamo seri!!
Anche sul discorso delle grandi aziende che producono in Cina farei un po' di attenzione, l'esempio classico è l'iPhone: provate l'originale Apple insieme a una Cinesata da pochi euro, che esteticamente potrebbe pure essere quasi identico, capirete IMMEDIATAMENTE che il marchio è spesso sinonimo di garanzia. (tralascio volutamente ulteriori commenti su Foxcomm & Co., si andrebbe fuori tema).
0 #3 Rossana 2012-09-13 14:20
Bisognerebbe anche che i consumatori venissero tutelati da chi di dovere evitando l'apertura di questi grandi magazzini o negozi che vendono tutta la fuffa possibile!! Non è possibile che vengano autorizzate queste aperture e poi si aspetta la "tragedia" per fare controlli e dire ai consumatori che dovrebbero "capire" che in quei posti si vendono prodotti con alta probabilità di essere tossici!
Il nonno anziano che compra un giocattolo al mercato o in uno di quei negozi che ne sa??
0 #2 antonio 2012-09-12 14:15
Purtroppo oggi molti prodotti di "marca" fabbricano in Cina. Loro garantiscono con il loro nome, ma è già capitato, come per la Mattel, che questi prodotti fossero tossici e fortunatamente ritirati del mercato. Bisognerebbe controllare accuratamente ogni acquisto, ma chi lo fà? Non abbiamo più garanzie.......
0 #1 valeria 2012-09-12 07:14
beh ma quasi tutto quello che compriamo è made in china. le aziende hanno già distrutto il nostro tessuto economico e produttivo. hanno delocalizzato tutte le produzioni. davvero se compriamo le cose di marca siamo sicuri che gli stessi cinesi le faranno a norma solo perchè dietro di loro c'è una multinazionale? mi sembra abbastanza ingenuo....
Aggiungi commento