Palladino ritrova Gilardino da avversario nel Genoa

palladino2023.jpg

Un’altra partita in casa attende domani il Monza dopo quella disputata 8 giorni fa, e persa, con la Juventus. Alle ore 15 si darà il calcio d’inizio alla sfida-salvezza contro il Genoa allenato da Alberto Gilardino, ex compagno di squadra nello Spezia e in Nazionale del tecnico biancorosso Raffaele Palladino. Sarà il primo confronto tra le due formazioni in Serie A, evento che richiamerà all’U-Power Stadium circa 15mila spettatori. “Con Gilardino ho un rapporto di amicizia – ha rimarcato Palladino nella consueta conferenza stampa della vigilia - È una grande persona: un ragazzo umile e un grande lavoratore; gli faccio i complimenti per quello che sta facendo al Genoa. La sua è una squadra che sa quello che vuole, è difficile da affrontare; ma i punti cominciano a essere pesanti e domani bisognerà che i miei ragazzi mettano qualcosa in più. In questa prima parte di campionato probabilmente abbiamo lasciato dei punti per strada, ma li abbiamo persi comunque con ottime prestazioni. E io penso che nell'arco del campionato i punti persi poi ritornino così come quelli guadagnati fortunosamente si riperdano. Contro la Juventus abbiamo fatto una prestazione di grande qualità, grande maturità, ma è naturale che se prendi gol alla fine, esci dal campo con dispiacere. La squadra però non ha risentito psicologicamente in settimana di quanto avvenuto 8 giorni fa. Peraltro ancora una volta i cambi sono stati fondamentali per provare a raddrizzare la partita: è una cosa che nel Monza succede spesso e ne sono soddisfatto. Contro la Juventus aveva pareggiato il subentrato Valentin Carboni: aldilà che è stato il suo primo gol contro una grande squadra l’ho trovato molto motivato; è un ragazzo che ha grande mentalità, è un gran lavoratore. Deve continuare così. Se può giocare assieme a Colpani? Sì, possono giocare assieme dietro la prima punta. Oltra a Valentin Carboni, comunque, ci sono altri giovani che stanno crescendo: in questo momento sto vedendo molto bene Cittadini. Mota? Con lui ho riparlato in settimana perché deve dare di più e lui lo sa; siccome gli voglio bene ho cercato di capire come poter farlo rendere al meglio. Vignato? Soffre di un problema agli adduttori: dovrebbe rientrare in gruppo martedì prossimo. Anche Izzo dovrebbe rientrare in gruppo martedì. Come mai si fanno meno gol da fuori area? È un problema generale, non solo del Monza. Credo che sia dovuto al fatto che si tiri di meno rispetto a una volta perché è cambiata la tipologia di gioco di molte squadre. Più che tirare di più in porta, però, mi piacerebbe che il Monza non andasse più in svantaggio perché poi è difficile recuperare”.