Slider

La Vero Volley schiaccia Piacenza e resta da sola in testa

dzavoronokschiacciata.jpg

VERO VOLLEY MONZA-GAS SALES BLUENERGY PIACENZA 3-0
 
Se qualcuno un mese fa avesse pronosticato la Vero Volley Monza in testa da sola nella classifica della Superlega dopo 5 giornate sarebbe passato per visionario. Invece è tutto vero, anche se con un pizzico di aiuto del calendario che ha già fatto riposare la Sir Safety Conad Perugia, ancora imbattuta, in questo campionato a 13 squadre. C’è un punto a separare le due fuggitive, che si incontreranno il 12 dicembre nel match di andata della regular season.
 
Alla sfida d’alta quota tra monzesi e piacentini erano presenti all’Arena 930 spettatori, che hanno assistito a un’ottima pallavolo, pur se indubbiamente gli ospiti hanno deluso le aspettative, interrompendo una striscia di 4 vittorie consecutive. Il team allenato da Massimo Eccheli è riuscito a rimanere a un livello “top” per tutti e 3 set, grazie anche al sacrificio in difesa e alla qualità delle giocate del libero Federici e soprattutto del palleggiatore Orduna, premiato come MVP. Nonostante una scarsa percentuale in ricezione (53% a 38% per i lupi) i brianzoli hanno saputo trovare le giuste direttrici in battuta e in attacco e hanno giganteggiato a muro. Riguardo all’attacco parlano da sole le percentuali finali: 52% a 32%. Eccellenti in particolare le performance di Dzavoronok (17 punti per un 64%) e di Grozer, l’opposto scambiato in estate con Lagumdzija proprio con il club emiliano: la sfida tra i due è stata vinta nettamente dal neo-rossoblù (18 punti a 8, 46% a 24%). Nella compagine guidata da Lorenzo Bernardi da segnalare la prestazione dell’altro “ex” della partita, Holt, che ha chiuso col 57% in attacco.
 
Il primo set è stato il più combattuto ed è stato quello in cui hanno pesato moltissimo le prestazioni di Davyskiba (8 punti per uno straordinario 83%) e Grozer (10 punti), che con una schiacciata dalla seconda linea ha chiuso il parziale sul 25-22.
 
Il secondo porta come prima firma quella di Dzavoronok (7 punti). I biancorossi erano partiti bene, prendendosi 4 punti di margine (4-8), ma proprio lo schiacciatore ceco ha trascinato i compagni all’aggancio (11-11). Si è proseguito testa a testa fino al 17-17, quando ancora Dzavoronok si è scatenato con 2 attacchi vincenti. I piacentini hanno patito i colpi cedendo psicologicamente nel finale di set, chiuso 25-21 da una battuta sbagliata di Recine.
 
Nel terzo parziale è calato Grozer (solo 2 punti per un misero 11%), ma sono cresciuti i centrali Grozdanov e Galassi. Sull’11-8 proprio il campione d’Europa con la Nazionale dà il via alla fuga decisiva (14-8) con una schiacciata e un ace. Due muri di Grozdanov solidificano il cospicuo vantaggio (17-10). Anche stavolta il set è chiuso da un errore in battuta, in questo caso di Pujol (25-17).
 
La Vero Volley Monza tornerà in campo già mercoledì prossimo alle ore 20.30 ancora all’Arena nell’anticipo dell’undicesima giornata, in programma l’8 dicembre, dovuto agli impegni nel Campionato mondiale della Cucine Lube Civitanova.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI