santalfredo
santalfredo

La Vero Volley non soffre la variante Delta

muroatre.jpg

VERO VOLLEY MONZA-DELTA DESPAR TRENTINO 3-0
 
Era il recupero dell’ultima gara del girone di andata di Serie A1, rinviata lo scorso 26 dicembre per la quarta ondata di contagi di “coronavirus”, ma si è rivelata poco più di un’amichevole per via del “turnover” che entrambe le squadre hanno attuato e che ha favorito la Vero Volley Monza forte di una rosa più lunga. Del resto Matteo Bertini, allenatore della Delta Despar Trentino, compagine che boccheggia nei bassifondi della classifica e che non ha mai battuto nella sua storia l’avversaria di oggi, aveva praticamente dichiarato di non avere alcuna speranza di raccogliere punti all’Arena di Monza e che preferiva optare per esperimenti ritenuti più utili per il prosieguo del campionato. E così per la formazione guidata da Marco Gaspari è arrivata la decima vittoria consecutiva in Serie A1.
 
Il tecnico di Ancona, che non ha avuto a disposizione per questo match le schiacciatrici serbe Mihajlovic e Lazovic (la prima infortunata alla schiena e la seconda positiva al “coronavirus”), nonché la centrale statunitense Rettke (tesserata da pochi giorni e impossibilitata per regolamento a disputare una gara del girone di andata), ha tenuto inizialmente a riposo Van Hecke, Danesi e Parrocchiale schierando al loro posto rispettivamente Stysiak, Zakchaiou e Negretti. Proprio Zakchaiou sarà la giocatrice che riceverà a fine partita il premio come MVP grazie ai 9 punti messi a segno (58% in attacco) di cui 2 ace. Da segnalare anche la prestazione “top” di Gennari: 15 punti (58% in attacco) di cui 1 muro e 100% in ricezione. A proposito di muri, continua il “trend” positivo in questo fondamentale: anche oggi le rosablù sono state nettamente superiori alle avversarie, trasformandone 7 in punto contro i 2 delle trentine.
 
Davanti ai pochi spettatori presenti all’Arena le padrone di casa volano subito a +3 (4-1) con Gennari già in evidenza. Le gialloblù reagiscono trascinate da Rivero (15 punti nel tabellino finale) e prima si riportano in parità (8-8) e poi sorpassano (8-10). Gennari con un attacco e Zakchaiou fortunosamente con una difesa impattano il risultano dopodiché si va a braccetto fino al 17-17. Davyskiba con una schiacciata e un ace e Gennari e Stysiak entrambe con attacchi portano a +4 (21-17) la Vero Volley, che poi aumenta leggermente il margine prima della fine del set (25-20).
 
Il secondo parziale parte ancora peggio per le trentine (7-1) e stavolta la loro rimonta, orchestrata da Stocco, arriva solo fino a -1 (8-7). L’“ex” gialloblù Candi è in gran forma e trascina le compagne a +7 (15-8), vantaggio amministrato fino alla fine del set (25-18).
 
La terza frazione di gioco è più equilibrata. Le monzesi prendono il largo solo sul 16-16, poco dopo l’ingresso in campo di Moretto, Boldini e Van Hecke al posto rispettivamente di Candi, Orro e Stysiak. Proprio Van Hecke con due attacchi dalla seconda linea, Gennari in schiacciata e un errore di Nizetich scavano il solco (20-16) che non sarà più ricoperto. Il punto del 25-19 lo firma Moretto.
 
La Vero Volley doveva tornare in campo sabato prossimo alle ore 20.30 in casa della Igor Gorgonzola Novara (l’importantissimo match era previsto in diretta tv su Rai Sport), ma oggi sono state riscontrate diverse positività al “coronavirus” tra le giocatrici piemontesi che ne hanno causato il rinvio a data da destinarsi. Dunque le brianzole hanno a disposizione 9 giorni di riposo prima della sfida decisiva per la qualificazione ai quarti di finale di Champions League contro le campionesse del mondo della VafikBank Istanbul. L’appuntamento è per giovedì 3 febbraio alle 19 all’Arena di Monza.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI