Slider

Giovanni Celedi è ancora campione d'Italia !

Concorezzo. Il concorezzese Giovanni Celedi è ancora campione italiano di basket paralimpico con la sua Briantea Cantù. A lui i più vivi complimenti da tutta la redazione di concorezzo.org.

Celedi2013 006

(da gazzetta.it)

La Unipol Briantea 84 conquista il campionato giovanile.

E’ il sesto successo della storia, il secondo consecutivo: Cantù ha alzato la Coppa del Trofeo Antonio Maglio, campionato giovanile di basket in carrozzina, dopo aver sconfitto il Santa Lucia Roma 43-42 (7-7,11-11,11-8,15-19) in una finale emozionante a Verona, grazie a un canestro a due secondi dalla fine di Luca Cantamessa

Celedi2013 011

E’ il sesto successo della storia, il secondo consecutivo: la Unipol Briantea 84 Cantù ha alzato la Coppa del Trofeo Antonio Maglio, campionato giovanile di basket in carrozzina, dopo aver sconfitto il Santa Lucia Roma 43-42 (7-7,11-11,11-8,15-19) in una finale emozionante a Verona, grazie a un canestro a due secondi dalla fine di Luca Cantamessa. A pochi minuti dalla fine, la Unipol era sotto di 7, ma un parziale di 8-0 ha permesso il recupero e la vittoria. In luce Nava (17 punti), Scopelliti (13) e Crespi (9) per la Briantea, Di Francesco e Obino (entrambi 17 punti) per il Santa Lucia. Al terzo post si sono classificati i Bradipi Bologna, che hanno vinto la finalina con Uicep Asja Torino 42-26.

PARTITA – E’ stata una gara sempre in bilico. Dopo un parziale a favore del Santa Lucia, i primi due quarti si sono conclusi in parità, con il Santa Lucia che ha avuto un vantaggio anche di 7 punti. Nel secondo tempo, prima la Briantea si porta avanti, malgrado i quattro falli di Paolo Crespi e la panchina per lui per diversi minuti, ma nell’ultimo quarto i romani si portano ancora una volta in vantaggio di 7. Un parziale di 8-0 riporta in partita Cantù, sino al tripudio finale dopo il canestro allo scadere di Cantamessa che dà la vittoria all’Unipol.

IMG00214-20130421-2124

CANTAMESSA FAMILY – E’ stata festa in particolare per la famiglia Cantamessa. Giovanni è il coach della squadra, il più titolato d’Italia con sei titoli, e Luca, suo figlio, uno dei protagonisti e autore del canestro della vittoria. “Non riesco ancora a crederci – ha raccontato confuso e agitato al termine Luca, 16 anni, di Bergamo –. Negli ultimi 24 secondi è successo di tutto, ero davvero teso, ho pensato ‘passala a me che la metto’, volevo provarci ma non pensavo di riuscirci. Sapevamo che potevamo farcela con Roma, quindi ci ho sempre creduto. Adesso torno a casa e offro da bere a tutti”. “Più di così oggi non posso chiedere – ha aggiunto il coach, Giovanni, felice come allenatore e come papà –, è un’emozione indescrivibile. Avevamo davanti i nostri nemici più grossi: la concentrazione e la paura. Abbiamo tenuto tutta la partita, anche quando eravamo a -7, e non ci siamo arresi mai. Ci siamo meritati fino in fondo questa vittoria e questo scudetto”.

BASKET GIOVANILE – La finale è stata la partita più bella della stagione del basket giovanile. Si gioca misto, con bambini e ragazze, ma anche con giovani che hanno cominciato ad avvicinarsi allo sport, magari per una malattia o un incidente. La Briantea Cantù è stata fra le prime società in Italia ad avviare il minibasket, ora denominato giovanile per le ragioni spiegate prima, in carrozzina fra i bambini, insieme a Vicenza e Roma Marson – “Ogni partita è sempre diversa, ogni scudetto ha emozioni nuove – ha commentato Alfredo Marson, presidente della società che tra le prime in Italia ha avviato il basket in carrozzina tra i bambini, insieme a Vicenza e Roma –. Questa è stata una grandissima battaglia, vinta negli ultimi due secondi quando onestamente facevo fatica a pensare di poterla portare a casa. Abbiamo visto competere due squadre che si stanno impegnando seriamente per far crescere il movimento, è bello rivedere anno dopo anno dei ragazzi che stanno diventando uomini e grandi giocatori”.

SFIDA – Una sfida infinita quella fra Briantea Cantù e Santa Lucia Roma, grandi protagoniste del basket in carrozzina. Dopo quella per la Coppa Italia (vittoria Briantea nella Final Four a Seveso) e questa, anche la finale per lo scudetto (inizio sabato 11 maggio a Roma, al meglio delle tre gare) vedrà di fronte Briantea e Santa Lucia, rispettivamente seconda e prima in stagione regolare

Aggiungi commento