santalfredo
santalfredo

Bici Colnago, il mito in mostra in autodromo

merkx colnago.jpg

Monza. Era il 1954 quando Ernesto Colnago, in una piccola bottega di Via Garibaldi 10 a Cambiago, diede forma a un mito: le biciclette che portano il suo nome. Da allora le sue idee hanno dato ali e vittorie a campioni come Gianni Motta, Fiorenza Magni, Eddy Merckx, Felice Saronni, conquistando anche Enzo Ferrari. Domani, sabato 28 settembre, una selezione di 25 biciclette del marchio Colnago provenienti dalla collezione privata dell’appassionato brianzolo Franco Varisco, datate dal 1960 al 1987, sarà esposta nei box dell’Autodromo; Varisco sarà premiato da Ernesto Colnago e da alcuni dei campioni che hanno scritto la storia dell’azienda di Cambiago. Tutti gli altri collezionisti che vorranno intervenire potranno esporre le proprie bici d’epoca sotto gazebo appositamente predisposti nel paddock.

E' prevista anche una prova non competitiva, senza classifica né premi, di 3 ore riservata alle bici d’epoca alla quale sarà possibile iscriversi in loco al costo di 15 euro. La 3H prenderà il via contestualmente alla 12H e terminerà alle 22.00. Eroicamente in pista, con abbigliamento vintage d’ordinanza!

Per gli appassionati della old school che arriveranno in autodromo per partecipare al raduno Colnago, un’occasione per dare una lubrificata a catene, deragliatori e pedali e per cimentarsi in pista rispolverando le vecchie geometrie.

La 12H farà da prologo alla Ganten Monza21 Half Marathon, gara podistica giunta alla sedicesima edizione, che prenderà il via alle ore 09.30 di domenica 29 settembre, giusto qualche ora dopo la conclusione della prova cycling.

LO SAPEVI CHE?

Bici d'epoca, il fascino di un museo sotto casa

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI