Slider

Anche dalla Chiesa sì alle cremazioni: in paese è boom

urne.jpg

Concorezzo. Recentemente anche la Chiesa ha sdoganato la cremazione,  come ha avuto modo di confermare la Congregazione per la Dottrina della Fede in una Istruzione che ha avuto il 'placet' del Papa. La pratica deve avvenire "dopo la celebrazione delle esequie" e "non è vietata dalla Chiesa" se non è fatta per una scelta di contrarietà alla fede.

Anche il trend a Concorezzo fa parlare di un vero e proprio boom. “Delle ultime cinque cerimonie che sono state affidate a me – spiega Andrea Molteni, titolare dell’agenzia Luxit di via Roma 1 a Concorezzo – addirittura in quattro casi è stata scelta la cremazione. In alcuni casi la scelta viene esplicitata in vita dal defunto, in altri casi è una scelta dei famigliari, dettata da ragioni diverse. Sta di fatto che la pratica è in costante aumento. Noi abbiamo deciso di venire incontro a chi è in difficoltà economica e in generale a tutti i cittadini, mettendo a disposizione gratuitamente l’urna base. Tra l’altro voglio mettere in evidenza che la pratica della cremazione è richiesta da una pluralità di confessioni, a partire da evangelisti e testimoni di Geova”. Oggi i contenitori delle ceneri sono diventate vere e proprie opere d'arte che spaziano dalle classiche urne fino alla possibilità di incorniciarle in un quadro o trasformarle in diamante.

Sono ben 17, nei primi cinque mesi dell'anno, i concorezzesi che hanno scelto di tornare a "essere cenere", a cui si aggiungono sicuramente i quattro del mese di ottobre. Se la pratica in Asia, e in particolare in India, è sempre stata praticata da millenni, in Europa si è diffusa solo molto di recente. Necessità di contenere gli spazi nei cimiteri, crisi economica e anche un cambio culturale hanno portato la scelta della cremazione a rappresentare il 20% rispetto all'80% delle tumulazioni.

LUXIT ONORANZE FUNEBRI

V. Roma 1 20863 - Concorezzo (MB) Tel: 0392910739

http://www.pompefunebriconcorezzo.it - http://www.pompefunebrimonza.it