Slider

Festa del paese, adesso è ufficiale: sarà il 10 novembre

rogopalloneritofaro.JPG

Concorezzo. Adesso è ufficiale: la festa del paese sarà celebrata il 10 novembre e gli uffici comunali resteranno chiusi l'11 novembre.
Il tira-e-molla sulla ricorrenza cittadina è dunque finito e domenica 10 si terranno le consuete consegne delle benemerenze civiche (Gugià dòra) e delle borse di studio, oltre ad eventuali riconoscimenti sportivi o cittadinanze onorarie.

Il motivo dello slittamento (solitamente la festa cade la prima domenica di Novembre, mentre la Chiesa cattolica celebra i due martiri e santi Cosma e Damiano il 27 settembre) non è chiaro, ma già in passato era accaduto che la festa venisse spostata perché a ridosso di altre ricorrenze come Ognissanti, Morti o 4 Novembre.

Tradizionale, durante la messa grande delle 10,30, il rogo del pallone, meglio denominato come rito del faro, un rito celebrato in tutte le chiese dedicate a un martire e che consiste nell'accensione di un globo di ovatta imbevuto di liquido infiammabile. Se l'incendio è immediato e la fiamma alta - sostenevano gli anziani - sarebbe stato di buon auspicio per tutto l'anno.

Aggiungi commento