Slider

Padre e figlio spacciatori: li scopre lui

*Operazioni antidroga ad Arcore e Brugherio*

Arrestati anche padre e figlio dai Carabinieri

 

Proseguono le attività e le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Monza volte a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti.

A finire nel mirino dei militari sono stati un padre ed un figlio, di origini marocchine e residenti ad Arcore nonché un 36enne italiano di Brugherio, tutti tratti in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti.

 

In particolare i Carabinieri della Stazione di Arcore, con l'ausilio dei militari del Nucleo cinofili di Casatenovo, hanno eseguito una perquisizione in casa dei due nord africani, un 53enne ed un 20enne, ove era stato segnalato un anomalo via vai. Così i militari hanno sorpreso padre e figlio mentre recuperavano degli involucri sotto un albero nei pressi della propria abitazione. Complessivamente sono stati sequestrati 17 grammi di cocaina suddivisi in 7 dosi, 1600 euro in contanti provento di attività illecita, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

A Brugherio, parallelamente, i militari della locale stazione cc, durante un normale controllo a piedi, hanno sorpreso l'italiano 36enne con in tasca 5 dosi da 10 grammi di cocaina, un bilancino e 275 euro in contanti. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire ulteriori 15 grammi di cocaina nella disponibilità del brugherese.

Per tutti e 3 i soggetti, dopo l'udienza per direttissima, è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

IMG-20210506-WA0027.jpg