santalfredo
santalfredo

Come valorizzare gli spazi esterni di un’attività commerciale

23 concorezzo.org Tendaflex.jpgNegli ultimi anni l’esigenza da parte degli esercizi commerciali di sfruttare gli spazi all’aperto non è nata soltanto con l’avvicinarsi della bella stagione, sebbene continui a rappresentare un momento propizio per ampliare la capienza del proprio locale, ma anche a causa della pandemia, che ha resa necessaria la riorganizzazione degli ambienti per essere in regola con le disposizioni normative anti-Covid. Per supportare le attività ristorative lo Stato aveva messo in atto un vero e proprio Decreto Rilancio, che esonerava dal pagamento della tassa per l’occupazione di spazi e aree pubbliche le attività di ristorazione, sollevando in parte i gestori dalle preoccupazioni, dato che hanno visto danneggiarsi fortemente il loro settore per via dell’emergenza sanitaria. Dopo queste disposizioni, la voglia di passare quanto più tempo possibile negli spazi antistanti ai locali non si è affievolita, nemmeno durante la stagione invernale, complice il bisogno delle persone di trascorrere tempo in compagnia, senza curarsi del freddo o di altri agenti atmosferici.

Quali aspetti considerare

Il dehors, da zona quasi secondaria, è diventato a tutti gli effetti la vetrina del ristorante: tavolate piene di clienti e di cibo veicolano un messaggio ben preciso sull’attività e sull’atmosfera che vuole creare, attirando potenzialmente nuove persone. Per questa ragione, è uno spazio che va studiato e progettato accuratamente, prendendone in considerazione le dimensioni e il possibile numero di tavoli, sedie, coperture da esterno e accessori che vi si potranno collocare, senza rischiare di rendere l’ambiente “soffocante”. Abbiamo detto che lo spazio esterno è il primo biglietto da visita per l’attività commerciale, pertanto è importante valorizzarlo e renderlo uniforme al resto del locale, in modo tale da trasmettere un’identità ben precisa. Dunque va prestato un occhio di riguardo agli arredi, che dovranno essere sì esteticamente accattivanti, ma allo stesso tempo pratici e funzionali per essere puliti in rapidità. Meglio optare per materiali resistenti e sedie leggere, in modo tale che possano essere spostate con agilità da una parte all’altra del locale in caso di necessità. Attenzione ai dettagli, che dovranno essere in linea con la stagione di riferimento: in inverno per esempio sono importanti le lampade riscaldanti così come una copertura esterna su tutti i lati dello spazio, che dovrà essere installata da professionisti del settore se si vuole ottenere un risultato a regola d’arte.

 

Il dehors e gli elementi d’arredamento

Che il locale sia un bar, un ristorante, un pub, una pasticceria, ciò che conta è selezionare i pezzi d’arredo più appropriati al proprio stile e alle proprie necessità.

Uno dei primi elementi su cui ragionare è il pavimento: molto diffuse le pedane, che devono avere una solida base, essere comode da pulire e agevoli per la movimentazione degli arredi, senza che vengano per questo rigate.

Nel caso di dehors ampi, si può pensare anche a dei divisori laterali per creare ambienti più intimi e riservati, separando gli spazi a seconda delle funzioni che gli si vogliono dedicare, pensando magari a un arredamento specifico per ogni zona. Gli allestimenti degli spazi esterni possono comprendere i mobili e i sistemi di riscaldamento, i quali devono essere caratterizzati da un equilibrio che viaggia sui binari dell’utilità e dell’eleganza, così da rendere i dehors un posto in cui creare opportunità di benessere e divertimento. Non da ultimo bisogna pensare ai sistemi di copertura, non più elementi strutturali per proteggere dalle intemperie, ma capaci di creare un’atmosfera gradevole per i clienti.

 

Strutture di copertura per spazi esterni

Grazie alle coperture per spazi esterni non ci si dovrà più preoccupare della stagione, del caldo e del freddo. L’idea per cui quando le temperature calano bisogna stare all’interno e quando si alzano all’esterno, è diventato un concetto ormai superato, complice anche l’installazione degli impianti di climatizzazione all’interno degli spazi esterni. Grazie a sistemi di copertura dotati di grandi vetrate, sarà inoltre possibile per i clienti godere dell’ambiente esterno, soprattutto per quei locali che si trovano in una posizione privilegiata, con magari una terrazza da cui ammirare il panorama. I modelli a disposizione sono numerosi, tra i quali spicca la copertura scorrevole, perfetta per coniugare le necessità dell’esercizio commerciale con le condizioni atmosferiche del momento.

Per dare vita ad un ambiente unico, si possono applicare alla copertura dei sistemi di illuminazione LED, studiati appositamente per creare le condizioni ottimali di luce e relax a seconda del momento della giornata e dell'anno, rendendo gli spazi vivibili al massimo.

Con una copertura per i dehors si aumenteranno i numeri di coperti disponibili, e di conseguenza i guadagni potenziali, garantendo al contempo ai clienti un’esperienza di benessere nel proprio locale. Soluzione super gettonata dai ristoranti le pergole, autoportanti o addossate alla parete, soprattutto se bioclimatiche per la loro capacità di regolare illuminazione, ombreggiatura, ventilazione e temperatura in modo naturale. Anche i bar apprezzano questa tipologia, perché al mattino sfruttano l’illuminazione naturale regolandone l’intensità con l’inclinazione delle lamelle presenti sulla copertura, mentre la sera si servono dell’illuminazione artificiale per creare combinazioni cromatiche accattivanti.