santalfredo
santalfredo

Mafia, Concorezzo non dimentica

falconeborsellino.jpgConcorezzo. E' possibile spiegare le dinamiche complesse della mafia e i suoi meccanismi perversi in maniera semplice, ma non banale, ai bambini delle scuole elementari  e ai ragazzi della scuola media? Ebbene si, ci è riuscito  Luigi Garlando, giornalista della "Gazzetta dello sport" e scrittore eclettico e vulcanico, autore di pubblicazioni  per ragazzi e per adulti. Libri sulla guerra, sulla politica, popolarissimo tra i preadolescenti con la serie "Gol!"(Piemme) , sulla incredibile squadra di calcio delle "Cipolline". IL 16 maggio però,dalle 10,30 alle 12 circa, al cine teatro S. Luigi di Concorezzo, ha raccontato di un suo libro unico e irripetibile, "Per questo mi chiamo Giovanni"(Rizzoli 2004). dedicato all'opera e alla figura di Giovanni Falcone, giunto alla ventisettesima edizione, vero e proprio best-seller della narrativa per ragazzi. Molti alunni presenti l'avevano letto con passione e entusiasmo, grazie al prezioso lavoro  delle maestre e dei docenti delle medie. Un libro davvero bello e intelligente, che usa le immagini e le metafore della vita scolastica e del gioco del calcio, famigliare ai teen -agers, per descrivere le logiche della piovra e del "mostro". Organizzatore dell'incontro, e film-maker del filmato che l'ha preceduto, con frammenti di interviste a Falcone e Borsellino, il preside, prof. Giuseppe Alaimo, presente sul palco con L. Garlando, l'assessore all'istruzione E. Sipione, il sig. N. Di Paola del consiglio d'istituto e il prof. C. Villa come moderatore. Il preside ha opportunamente chiamato questo incontro "Una giornata per ricordare", a venti anni di distanza dalla morte dei due magistrati più significativi e coraggiosi dell'Italia della storia recente. Garlando, dopo una breve introduzione, ha voluto privilegiare l'incontro diretto con gli studenti: le domande, si sono avvicendate numerose e sentite. Purtroppo alle 12 circa, l'incontro è terminato, con diversi alunni un po' delusi per non avere potuto formulare la loro richiesta. Alla fine Garlando ha firmato decine di copie del suo libro con pazienza infinita. Un incontro bello, utile, momento di crescita morale e civile per tutte le scuole di Concorezzo.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI