Fotografia, a Viviani il Premio delle Arti Premio della Cultura

viviani1.jpgConcorezzo. Prestigioso riconoscimento per il talentuoso fotografo professionista concorezzese. Nicholas Viviani si è infatti aggiudicato, lo scorso 13 dicembre, il Premio delle Arti Premio della Cultura, giunto alla XXIX edizione. Il Premio Internazionale fondato a Milano nel 1988 è ormai istituzione di vasto respiro culturale, capace ancora di indicare e campionare  al pubblico internazionale  nomi di artisti, intellettuali e professionisti  di sicura professionalità e competenza, come d’altronde è stato nelle precedenti edizioni. L’ambito riconoscimento va a puntare il dito, annualmente, non solo su nomi di chiara fama nell’ambito delle Arti in genere, ma mette in risalto anche giovani eccellenze che si aprono a un futuro ricco di speranze. La Giuria internazionale era composta da sei giurati e presieduta dall’illustre Storico dell’Arte Moderna e Contemporanea, professor Carlo Franza, intellettuale di fama internazionale. Viviani ha vinto nella sezione fotografia.

Motivazione. Gli scatti fotografici del giovane Nicholas Viviani e i capitoli del suo percorso, esprimono un’attitudine concettuale di significativo spessore che mira a spogliare le immagini fino alla loro essenza. Le fotografie raccontano un concetto di transito temporale, si leggono per un modo tutto intellettuale di preservare e costruire ricordi ed emozioni; e per questo status attuale di ricercatore di forme, luci e colori, Viviani merita questo prestigioso premio internazionale per la fotografia.

Dice di sè. Fotografo professionista ed esperto di strategie digitali. Guardo alla fotografia del futuro con un occhio al passato. Ho cercato nel tempo di mantenere vive due dimensioni: il lato commerciale (wedding, eventi, still life, ritratti) e una fotografia un po’ più personale. Ho recentemente vinto il Premio delle Arti Premio della Cultura, ormai giunto alla XXIX edizione. Sono molto attivo sul web dove ho un seguito di più di cinquantamila persone. Negli ultimi anni aiuto le piccole e medie imprese a crescere tramite la rete. Sin dal 2014 seguo Alone e Back to Colour, due progetti personali nati da una riflessione sulla condizione dell’uomo moderno. Ogni scatto del progetto viene prodotto in pochissimi esemplari, stampati in fine art utilizzando carte tedesche ed inchiostri a pigmenti. Impegno e dedizione han contribuito a portare i miei lavori in alcune collezioni private straniere. Quest’anno ho esposto nel mio paese natale, a Milano e sarò a Parigi nel 2018.

viv2.jpg

viv3.jpg

viv4.jpg

viv5.jpg

viv6.jpg

 

Aggiungi commento