Tragedia sfiorata all'Acquaworld: tre sedicenni in ospedale per l'alcol

halloweenacquaworld2.JPGConcorezzo. Due ambulanze e le gazzelle dei carabinieri. Nessun travestimento, tutto vero. E' finita nel peggiore dei modi la festa di Halloween che tre minorenni, tutti di 16 anni, due maschi e una femmina, avevano deciso di trascorrere all'Acquaworld (foto tratta dalla pagina facebook del parco e relativa alle code all'ingresso), il parco acquatico di via La Pira. Serata da tutto esaurito, con circa 1500 biglietti staccati (la direzione parla di 1128, ma anche di sold out, ndr). I tre sono finiti in ospedale, trasportati dai soccorritori del 118. Per loro quello che tecnicamente viene definito "coma etilico": avrebbero bevuto troppo. La soglia del coma etilico può variare al raggiungimento dei 3-4 grammi di alcol per litro di sangue (il limite per mettersi alla guida è di 0,5 g/l), ma molto dipende anche dalla soglia di tolleranza e dalla costituzione fisica, e negli adolescenti il livello si abbassa a 2,5 g/l. E così il mix alcol e acqua delle piscine ha messo i tre ragazzi seriamente ko. Sono stati attimi terribili, infiniti, con giovani in lacrime in attesa dei soccorsi. Attimi in cui il personale interno non ha fatto mancare il proprio supporto ai tre. La perdita di sensi dei tre ha fatto temere a molti il peggio. E ora i carabinieri attendono i riscontri dei medici per capire - al momento solo un'ipotesi degli inquirenti normale in questi casi - se i tre abbiano abusato anche di sostanze stupefacenti. L'intervento del 118 è avvenuto intorno alle 23,53.

Concorezzo.org darà ovviamente voce all'azienda (abbiamo chiesto se verrà diramato un comunicato sull'accaduto). I tre giovani, curati in ospedale a Vimercate, non sono per fortuna in pericolo di vita. L'esito delle analisi del sangue stabilirà con certezza le cause del malore e la quantità di alcol ingerito, anche per meglio definire il livello del presunto coma.b_230_220_16777215_00_images_hallow2.jpeg

In queste ore il parco acquatico ha pubblicato le foto dell'evento sulla pagina facebook. Alcuni commenti farebbero pensare al fatto che alcuni giovani avrebbero introdotto abusivamente bottiglie (di alcolici?) per non pagare le consumazioni e forse bere di più.
Dall'apertura della struttura un'altra volta si era registrato l'intervento di carabinieri e 118: a ferragosto era scoppiata una violentissima rissa nei pressi della struttura e nella zona del parcheggio era stato ritrovato ferito un pregiudicato di Cesano Maderno.

Commenti   
0 #4 Giannone Corrado 2012-11-03 18:15
Citazione:
Il parco acquatico al sabato sera si trasforma, diventando un luogo "per tutti i ragazzini dai 13 ai 17 anni" un luogo da sballo. Tanti minorenni entrano già brilli bevendo prima di entrare nella struttura, e basta solo una consumazione a metterli a ko. Questi ragazzini riescono a portar dentro nella struttura bottiglie di vino, birre, super alcolici con molta facilità.. e tutto questo succede per il scarso controllo. ho visto foto di gruppo di quella serata dove c'erano ragazzini di 14 anni (a me conosciuti) con bicchieri in mano che per mia conoscenza non erano succhi di frutta o acqua. Non ci vogliono i documenti per capire quanti anni possa avere una persona che chiede da bere alcool al banco, quello che ci vuole è una bella dose di coscienza.

Gentile lettore,
grazie per il suo commento. Parlare di luogo di sballo è un'opinione, ma forse un po' esagerata. Le ricordiamo solo che quello raccontato da concorezzo.org è il primo caso. Non siamo certo noi a fare i difensori della struttura, vista l'enfasi con cui abbiamo dato la grave notizia. Ma chiediamo ai lettori di rimanere nei contorni oggettivi dei fatti. grazie.
Non è un'opinione ma un dato di fatto....Grazie buona serata....
0 #3 Giannone Corrado 2012-11-03 06:52
Il comune di Concorezzo se sapeva che la struttura aveva 2 facciate sicuramente non avrebbe dato dei permessi in quella collocazione.
0 #2 Giannone Corrado 2012-11-03 05:00
Il parco acquatico al sabato sera si trasforma, diventando un luogo "per tutti i ragazzini dai 13 ai 17 anni" un luogo da sballo. Tanti minorenni entrano già brilli bevendo prima di entrare nella struttura, e basta solo una consumazione a metterli a ko. Questi ragazzini riescono a portar dentro nella struttura bottiglie di vino, birre, super alcolici con molta facilità.. e tutto questo succede per il scarso controllo. ho visto foto di gruppo di quella serata dove c'erano ragazzini di 14 anni (a me conosciuti) con bicchieri in mano che per mia conoscenza non erano succhi di frutta o acqua. Non ci vogliono i documenti per capire quanti anni possa avere una persona che chiede da bere alcool al banco, quello che ci vuole è una bella dose di coscienza.

Gentile lettore,
grazie per il suo commento. Parlare di luogo di sballo è un'opinione, ma forse un po' esagerata. Le ricordiamo solo che quello raccontato da concorezzo.org è il primo caso. Non siamo certo noi a fare i difensori della struttura, vista l'enfasi con cui abbiamo dato la grave notizia. Ma chiediamo ai lettori di rimanere nei contorni oggettivi dei fatti. grazie.
0 #1 OM 2012-11-02 22:28
Basta!! se la struttura non ha le caratteristiche strutturali e di gestione per essere una discoteca che torni ad essere quello per cui è nata... un semplice piscina!! Il Comune non deve solo chiarire il rebus degli orari... ma anche chiarire come una piscina si sia trasformata in discoteca che come si è dimostrato dal precedente di inquinamento acustico ed ora da questa ben più grave mancanza di sicurezza non ha ne i requisiti strutturali ne organizzativi per essere una discoteca.
Aggiungi commento