Tasse, multe, affitti e servizi non pagati: il Comune ha crediti per 1,5 milioni

soldi.jpgConcorezzo. Un tesoretto da 1 milione e mezzo di euro (per l'esattezza sono poco più di 1,4 milioni). E' quanto imprese, liberi professionisti e cittadini devono al Comune e non hanno mai versato. Crediti che l'Amministrazione comunale ha accumulato dal 2000 ad oggi (700mila € dal 2000 al 2014 e 700mila eruo solo nel biennio 2015-2016). Negli ultimi giorni è stato approvato un regolamento per la "definizione agevolata" delle entrate non riscosse che,è bene evidenziarlo, erano già state interessate da provvedimenti formali di ingiunzione. Un lungo elenco di debitori dove figurano storiche aziende fallite, famiglie in difficoltà economica, ma anche tanti "furbetti" e "sbadati". Sedici anni di tasse non pagate, di servizi utilizzati a scrocco (mensa, trasporti, canoni case comunali, etc), multe snobbate che hanno creato un vero e proprio tesoretto. "Posso stimare che il 40% di questi crediti si debba a persone realmente in difficoltà, il resto si è creato per altri motivi tra cui aziende che hanno subito la crisi o tanti cittadini che hanno dimenticato i loro doveri", spiega il sindaco Riccardo Borgonovo.

Come rientrare. I debitori verranno contattati per definire un rientro agevolato, con la proposta di pagare quanto dovuto senza sanzioni o interesi. L'avviso verrà pubblicato anche sul sito internet del Comune. L'elenco dei debitori è depositato in Municipio ed è consultabile con l'accesso agli atti se motivato.

Leggi anche

Villa Zoja, che spettacolo le nuove aree gioco

Posto di lavoro a tempo indeterminato: cercasi direttore d'asilo

English break, Lesson 16: General English Idioms

Campane mute fino a Pasqua: il campanile va messo in sicurezza

Aggiungi commento