Sintomi da Covid? Il medico arriva in casa con l'Usca

usca_concorezzo.jpgConcorezzo. A Concorezzo si è insediata l'USCA, l'Unità speciale di continuità assistenziale. Per i territori di competenza di Ats Brianza (Lecco, Monza e Vimercate) opereranno 36 medici e 3 figure professionali di supporto, che potranno essere attivati dai Medici di Medicina Generale e dai Pediatri di Famiglia per visitare a domicilio pazienti positivi al tampone per COVID o con sintomi riferibili al virus. Le USCA sono finalizzate alla gestione domiciliare dei pazienti affetti da COVID-19 che non necessitano di ricovero ospedaliero. L’intervento dei medici delle USCA sarà attivato dal Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di Famiglia nel momento in cui si evidenzia la necessità di una visita domiciliare. L’attività dei medici USCA sarà rivolta ai pazienti COVID19 – dimessi dalle strutture ospedaliere o mai ricoverati – con bisogni di assistenza compatibili con la permanenza al domicilio e per la cura a casa di pazienti con sintomatologia simil influenzale, di cui non è certificata l’eventuale positività ma che devono essere considerati come sospetti casi COVID. Infatti i medici che si recheranno al domicilio segnaleranno anche esigenze di carattere sociale rilevate durante la visita, le segnaleranno ad ATS che prontamente si interfaccerà con gli Uffici di Piano che se ne faranno carico. "Siamo molto orgogliosi di ospitarla sul nostro territorio e di vedere giovani medici proattivi ed entusiasti all'opera", è stato il commento del sindaco Mauro Capitanio. Per l'attivazione del progetto in città fondamentale è stato il contributo del vicepresidente della Provincia, Riccardo Borgonovo.

Aggiungi commento