Rubano anche il pane di bocca ai poveri

colletta.jpg

Concorezzo. A far notizia, ormai, sono i cittadini esasperati che, come successo nel Bresciano, sparano contro i malviventi. E ovviamente sarebbe opportuno trovare risposte diverse. Certo è che gli assalti quotidiani nei confronti di abitazioni private, aziende e associazioni non conoscono nemmeno il limite della vergogna.
E così tra i diversi casi di furto dei giorni scorsi, quello che ha colpito di più e sollevato l'indignazione della comunità è quello avvenuto in via Villa. Una banda di criminali senza scrupoli ha fatto razzia nei magazzini del Banco Alimentare, pieni di viveri per i poveri dopo la Colletta alimentare del 29 novembre scorso. Un danno incalcolabile da un punto di vista economico e morale quei dieci bancali di alimenti portati via. E in spregio i ladri si sono addirittura concessi all'interno del magazzino una pausa pranzo. 
Forse prima di svuotare le carceri sarebbe opportuno inasprire le pene per i furti che minano il senso di sicurezza e le speranze di tanta gente per bene.

Commenti   
0 #1 TINO 2013-12-18 11:16
gli auguro che se guadagneranno qualcosa dalla vendita li devono spendere in medicine e quello che hanno mangiato spero che gli vada di traverso, e li soffochi .
Aggiungi commento