Protesi e giochi non a norma sequestrati

IMG_2393.jpg

Concorezzo. Maxisequestro di articoli sanitari pericolosi e giocattoli contenenti piombo. L’indagine nazionale della Guardia di finanza di Torino è arrivata anche in Brianza, a Monza e a Concorezzo. Tra i prodotti sequestrati: cavigliere, fasce elastiche ortopediche, tutori per arti inferiori, reggiseni per allattamento, tutti articoli sprovvisti di una speciale etichettatura di conformità e della certificazione della qualità del prodotto. Nel corso dell’attività, gli investigatori hanno anche individuato circa 2 milioni di giocattoli potenzialmente pericolosi perché sprovvisti delle norme di sicurezza basilari circa la loro provenienza e composizione. In oltre un migliaio di articoli destinati ai più piccoli sono state trovate tracce di piombo. Altri 320mila prodotti, tra articoli di bigiotteria e per la casa, sono stati sequestrati perché sprovvisti di etichettatura e di provenienza sconosciuta o comunque non correttamente indicata. Nei guai 9 distributori e 6 importatori degli articoli illegali denunciati all’Autorità giudiziaria. Rischiano l’arresto fino a due anni. Elevate, inoltre, sanzioni per oltre 100mila euro.

Aggiungi commento