Preso lo sciacallo dell'ospedale, derubava i malati

b_450_500_16777215_00_images_carabinieriospedalevimercate.jpegVimercate. Malati, in fin di vita o semplicemente in fase riabilitativa: per lui non faceva differenza, l’importante era derubarli. Una persona davvero spregevole M.N., 45 anni, nullafacente e pregiudicato di Trezzo sull’Adda: i carabinieri di Vimercate lo hanno arrestato l’altro giorno con l’accusa di essere l’incallito ladro di portafogli che stava perseguitando i pazienti dell’ospedale di Vimercate.

L’uomo è stato colpito da ordinanza di custodia cautelare in carcere  emessa dal giudice per indagini preliminari (Gip) del tribunale di Monza al termine dell’indagine dei militari coordinati dal capitano Marco D’Aleo. L’inchiesta era legata a numerosi furti perpetrati all’interno di almeno tre reparti degenza del nuovo nosocomio: una escalation che aveva toccato numeri preoccupanti soprattutto nel mese di marzo.

I numerosi, gravi ed univoci indizi di colpevolezza nei confronti dell’arrestato sono emersi anche grazie ad alcune immagini della videosorveglianza del medesimo nosocomio analizzate con la collaborazione del servizio di vigilanza interna.

 Con certezza sono imputati all’uomo almeno tre furti (due portafogli ed un telefono cellulare), compiuti mentre le vittime, i ricoverati, si allontanavano dal posto letto per esigenze fisiche.  

M.N. si trova ora in carcere a Monza.

Aggiungi commento