Piscina, il nuovo bando e il saluto di In Sport

centrosportivo.jpgConcorezzoDomenica28 giugno, dopo 33 anni consecutivi di gestione In Sport, chiude i battenti la piscina comunale di via Pio X. Come noto la struttura comunale chiuderà i battenti per non più rimandabili lavori di messa a norma e riqualificazione. La novità assoluta delle ultime ore consiste nella pubblicazione sul sito internet del Comune e sull'albo pretorio, dove rimarrà per 52 giorni. Gli operatori interessati dovranno presentare l’offerta, entro le ore 12 del 03/08/2015.

Le lavorazioni per l’adeguamento del centro natatorio Pio X previste nel progetto definitivo sono sinteticamente le seguenti:

1) Piano terra: a) nella zona degli spogliatoi: rifacimento completo degli stessi mediante demolizione e ricostruzioni di pareti, ripristino porzioni di solaio con c.a. ammalorato, rifacimento degli impianti in generale; b) nella parte delle vasche natatorie, adeguamento della pavimentazione, realizzazione nuove docce e nuovi locali, rifacimento canaline a perimetro della vasca e sistema di raccolta dello sporco, ripristino porzioni di solaio con c.a. ammalorato;

2) Piano interrato: costruzione nuova vasca di compenso aggiuntiva a quella esistente, ripristino dei c.a. ammalorati, demolizione parti di solaio strutturalmente non più idonee, rifacimento impianto idrico e fognario dei locali soprastanti,

3) Piano ammezzato: a) spogliatoi: rifacimento pavimentazione, massetti e sanitari delle sole parti dei bagni degli spogliatoi, posa in opera di controsoffittatura antisfondellamento certificata, b) palestrina: rifacimento della pavimentazione in gomma e completamento della compartimentazione rei del plafone. 

l'importo complessivo dell’investimento è di 1.431.475,76 euro al netto dell’IVA.

La durata della concessione è di 20 anni a base di gara decorrenti dalla data di sottoscrizione del contratto. La realizzazione dell’opera dovrà avvenire entro un periodo non superiore a 400 giorni naturali e consecutivi, decorrenti dalla data di stipula del contratto e aventi termine con la data di emissione del certificato di collaudo provvisorio.

 

IN SPORT - con un comunicato stampa "ringrazia tutti i dipendenti e collaboratori che con impegno e professionalità hanno portato avanti il servizio sempre con il sorriso sulle labbra e gli oltre 65.000 iscritti che, in questi tre decenni, hanno voluto rinnovare quotidianamente la fiducia nell’attività didattica e agonistica". 

Per far fronte alla richiesta di attività fisica e benessere della popolazione del territorio, IN SPORT ha studiato una programmazione della prossima Stagione Sportiva degli impianti di Arcore e Vimercate che fosse in continuità con le attività proposte durante la Stagione 2014-15 di Concorezzo. Già da alcune settimane le reception (Arcore, Via San Martino, Tel. 039-617831, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Vimercate, Via degli Atleti, Tel. 039-6081280, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) sono a disposizione degli utenti.

 

GARANZIE PER I CONCOREZZESI

 

Il Concessionario dovrà garantire al Concedente le seguenti gratuità, così come previste nel capitolato di gestione:

a) corsi di nuoto interamente gratuiti per la scuola secondaria di primo grado di Concorezzo, riservando spazi e orari nelle mattine dal lunedì al venerdì per 300 ore scolastiche all’anno, con la presenza di un istruttore qualificato al fine di garantire una qualità didattica nell’organizzazione delle attività. Le classi dovranno essere accompagnate dall’insegnante;

b) per la scuola dell’infanzia e scuola primaria dovranno essere garantiti attività settimanili, durante il periodo scolastico, per tutti gli alunni disabili di cui la scuola di Concorezzo ne farà richiesta;

c) l’utilizzo gratuito del campo polivalente coperto per un totale di 450 ore annue da effettuarsi dal lunedì al venerdì, di cui la metà nella fascia oraria dalle ore 17 alle ore 20. Il periodo e i giorni verranno concordati di anno in anno nel mese di settembre tra la concessionaria e il C.A.S.C.

d) l’utilizzo gratuito della palestrina per n. di 15 settimanali: dal lunedì al venerdì, nella fascia oraria 13,30 - 19.00; n. 3 ore di domenica mattina alle associazioni aderenti il C.A.S.C.

 

Commenti   
0 #3 Tommaso 2015-08-07 19:27
Salve,

Il bando dovrebbe esser scaduto lo scorso 3 agosto....

Vi sono novità sulle società che vi hanno partecipato??? A quando la nomina del vincitore??


Grazie x le informazioni.
0 #2 Nuotatore deluso 2015-06-22 14:23
Condivido in pieno tutto quello che ha scritto Tommaso e aggiungo un paio di cose :

a) Come ho già detto in un mio commento precedente vedo sempre più un futuro "tipo Brugherio" per la piscina. A queste condizioni il bando rischia di andare deserto oppure .. peggio ancora (... parte censurato perché il lettore anonimo, che dovrebbe avere il coraggio di firmarsi, inserisce elementi assolutamente querelabili)
b) L'ho già detto in un altro mi commento e il personaggio politico che mi ha risposto sembra non aver proprio recepito la mia istanza che era (ed é) : in un servizio pubblico una delle cose piú importanti (oltre ovviamente alla qualità del servizio) é la CONTINUITÀ dello stesso servizio.
0 #1 Tommaso 2015-06-21 15:39
Salve,

Ecco finalmente il bando!

Finalmente perché non se ne poteva più di aspettare che qualcosa accadesse....

Comunque,

Per qualsiasi società si aggiudicherà l'appalto quello che l'attendera' sarà un lavoro duro e rischioso.

In quanto, vedendo/leggend o tutti i lavori che ci sono da fare

( che in condizioni normali non spetterebbero ad un qualsiasi gestore, ma al comune, in quanto ne è proprietario... .. È come se voi andaste in affitto ed il proprietario di casa vi dice....

" bene signori, se volete questa casa dovete pagar di tasca vostra l'impianto elettrico, idrico, rifare la pavimentazione per non parlare di mettere a norma tutto.".

Sfido chiunque ad andar in affitto in quella casa)

Credo che sia difficile trovare una società interessata, anche perché, rientrare di un investimento di 1 milione e mezzo di euro ( se i calcoli sono stati fatti in modo appropriato ) non è facile... Anche se, la gestione è per vent'anni ( di cui, almeno 2 a vuoto x la chiusura dell'impianto )

Comunque sia.. Vediamo che accadrà e soprattutto quale gestore si presenterà.

Ora capisco, perché nei mesi/anni precedenti alla scadenza del bando non è stato trovato alcun accordo.
Aggiungi commento