Lombardia, riaprono i bar dopo le 18

Milano. "I bar e/o pub che prevedono la somministrazione assistita di alimenti e bevande possono rimanere aperti come i ristoranti, a condizione che sia rispettato il vincolo del numero massimo di coperti previsto dall'esercizio". La Regione Lombardia ha cosi' chiarito il contenuto dell'ordinanza emanata il 23 febbraio e secondo cui bar, locali notturni e qualsiasi altro esercizio di intrattenimento aperto al pubblico sono chiusi dalle ore 18 alle ore 6. "Nei ristoranti puo' entrare un numero contingentato di persone. Lo stesso, dunque, vale anche per i bar dove ci sono posti a sedere contingentati e che effettuano servizio al tavolo e non al bancone", si legge. La Regione ha inoltre ricordato che "l'obiettivo dell'ordinanza che regola le prescrizioni per il contenimento del coronavirus nelle aree regionali classificate come 'gialle' (ovvero valide su tutto il territorio regionale ad eccezione della 'zona rossa') e' quello di limitare le situazioni di affollamento di piu' persone in un unico luogo".

WhatsApp Image 2020-02-24 at 11.38.00.jpeg

Aggiungi commento