Ladri di pecore alla Camilla: feriti alcuni ovini, uno rischia la morte

pecore_camilla3.jpgConcorezzo. Ignobile raid la notte del 25 aprile all'Agriturismo "La Camilla" di via Dante. Un commando composto da cinque criminali, intorno alle 23, si è intrufolato all'interno dell'azienda agricola gestita dalla famiglia Bassetti-Ruisi. Con la complicità della notte, i malviventi, dall'accento straniero (forse rumeni, secondo quanto riferito ai carabinieri), hanno raggiunto gli ovili e hanno cercato di rubare alcuni capi di "pecora brianzola", specie autoctona allevata orami in poche aree della Brianza. I rumori hanno attirato l'attenzione della guardia. A quel punto sono intervenuti altri dipendenti, il titolare Massimo Ruisi e, in pochi minuti, i carabinieri di via Ozanam. Ai ladri non è rimasto altro che cercare la fuga a piedi nei campi adiacenti del Parco della Cavallera. "Non so come volessero portarle via, ma le hanno maltrattate. Una rischia di morire. Già a gennaio erano entrati ed erano riusciti a rubare alcuni capi", si sfoga Massimo Ruisi. Purtroppo non è la prima volta che l'Agriturismo viene preso di mira dai ladri. A poche decine di metri anche l'Euronics è stato più volte teatro di "spaccate" e furti.

Leggi anche

Tracce di sangue in biblioteca dopo un misterioso raid notturno

pecore_camilla.jpg

pecore_camilla2.jpg

pecore_camilla4.jpg

Leggi anche

Relax con figlie e marito, la Hunziker sceglie la Camilla

Ancora ladri alla Camilla, lo sfogo: "Tra ladri e tasse viene da mollare tutto"

 

 

Aggiungi commento