santalfredo
santalfredo

Idea made in Concorezzo: il green pass diventa una cover

cover_green_pass.jpegConcorezzo. E ora, il green pass dove lo metto? In tasca, al collo in stile fiera? In formato digitale: ma se si scarica il telefono, che faccio? E così un libero professionista concorezzese ha deciso di tagliare la testa al toro: il green pass lo terrò sempre nel cellulare, ma non in una applicazione o in qualche galleria di foto o dati. Direttamente "tatuato sul cellulare". "Essendo sempre in giro per lavoro, portarmi in tasca un foglio di carta era impensabile: lo avrei perso di sicuro. E poi c'è sempre il rischio di scaricare la batteria del cellulare: allora mi è venuta l'idea di personalizzare la cover del cellulare. Un'idea molto pratica, che è piaciuta a tantissima gente ed è stata imitata da tanti. Fa parte della praticità tipica dei brianzoli". 

Un solo consiglio per chi volesse seguire l'esempio: per la stampa della cover affidarsi a qualcuno di fiducia ed affidabile, per evitare di cedere involontariamente i propri dati sensibili.

FOTO SAVA

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI