Furto dal pediatra, rubato anche il fondo beneficenza

Concorezzo. I ladri non risparmiano nemmeno i luoghi dedicati alla cura dei bambini e i fondi benefici. Sono criminali senza scrupoli quelli entrati in azione nello studio della dottoressa  Antonella Rosi  associata all'ambulatorio pediatrico  Angela Biolchini- Sonia Bettini in via 25 Aprile, 33. Nei giorni scorsi la professionista si è recata alla caserma dei carabinieri di via Ozanam per denunciare l'ennesimo furto commesso ai danni del suo studio. Il fatto è avvenuto lo scorso 29 ottobre fra le 14,00 e le 15,00. Oltre ad aver forzato l'ingresso, i ladri se ne sono andati con 200 euro che la dottoressa Rosi, che collabora con la Caritas Parrocchiale, aveva deciso di devolvere in beneficenza, donando la quota deii proventi dei certificati di sana e robusta costituzione.

"Mi spiace che questi soldi siano stati tolti a chi ne avrebbe avuto davvero bisogno", commenta rammaricata la dottoressa Rosi, che si trova a dover gestire le conseguenze dell'incursione dei ladri per la terza volta. Il sospetto è che il furto sia stato compiuto da qualcuno dei pazienti che frequentano l'ambulatorio e che era a conoscenza della iniziativa benefica: da qui l'idea di esporre un cartello per denunciare l'accaduto ma anche scuotere la coscienza del malvivente.

Purtroppo la burocrazia al momento impedirebbe di installare videocamere di sorveglianza, trattandosi di un passaggio pubblico. Alla piaga dei furti si aggiunge il disagio di dover convivere con i postumi dei ritrovi serali di gruppi di ragazzi che abbandonano periodicamente lattine e bottiglie di birra, rifiuti vari, senza dimenticarsi abitudini da animali come quella di fare i propri bisogni sui muri. Ora però l'attenzione di Polizia locale e carabinieri verrà intensificata.

DSC_6646.JPG

DSC_6650.JPG

Aggiungi commento