Droga in auto, arrestata insospettabile commessa

b_450_500_16777215_00_images_cocaina.jpegVimercate. Incensurata, commessa di professione, assolutamente insospettabile. Una ragazza assolutamente perbene quella che dovrà spiegare alla giustizia cosa ci facessero nella sua auto 115 grammi di eroina e 10 grammi di cocaina. L’altra sera Simona M., 25 anni, residente a Vimercate è stata arrestata dai carabinieri insieme a Michele T., 29 anni, bergamasco di Gazzaniga con qualche precedente alle spalle e nessun lavoro ufficiale. I due, intorno alle 21, si trovavano a bordo della Fiat Cinquecento della ragazza, parcheggiata nei pressi del casello autostradale di Trezzo. Notati dai militari, i due sono stati invitati a scendere dall’auto e a mostrare i documenti. Subito si sono mostrati nervosi e tesi, e il motivo erano quei sacchetti nascosti in un vano dell’auto. La quantità di droga trovata ha fatto scattare l’arresto, e la coppia è stata trasferita al carcere San Vittore.

Nelle stesse ore i carabinieri coordinati dal capitano Marco D’Aleo hanno messo a segno numerose brillanti operazioni per la garanzia della sicurezza pubblica.

Il 19 marzo, alle 18,30, presso il centro commerciale di Carugate erano stati arrestati Luca S., 22 anni, e Luca T., 20 anni, entrambi di Agrate Brianza: i due presso la profumeria “Sephora”, stavano cercando di rubare profumi del valore complessivo di 350 euro circa: dopo aver rimosso le placchette anti-taccheggio sono però stati fermati e arrestati.

 Altri arresti a carico di extracomunitari ricercati da tempo sono stati messi a segno ad Agrate presso il casello autostradale,  nella zona della stazione di Carnate e nel parcheggio del centro commerciale di Busnago.

Aggiungi commento