Slider

Dal Comune 1500 euro per pagare l'affitto

home-589068_1280.jpg

Concorezzo. Prende il via la prossima settimana il Bando Affitti del Comune di Concorezzo. Si tratta di un intervento che l'Amministrazione Comunale, con il sostegno di Regione Lombardia,  ha voluto prevedere per aiutare le famiglie che nel periodo di pandemia hanno avuto delle difficoltà a livello economico e lavorativo. Il contributo prevede un importo erogabile pari a massimo tre mensilità di canone e comunque non superiore a 1.500 euro per alloggio/contratto.
Il contributo riconosciuto verrà erogato direttamente al proprietario dell’alloggio. Lo stanziamento per il Bando Affitti ammonta complessivamente a circa 54 mila euro. Si tratta di una misura retroattiva per persone che abbiano una morosità incolpevole nei confronti del proprietario di casa causata, appunto, da problemi di natura economica e lavorativa come specificato nel bando.

“Si tratta di un intervento che abbiamo fortemente voluto organizzare in sostegno delle famiglie concorezzesi che hanno avuto difficoltà particolari nei mesi di pandemia, ad esempio perdita del lavoro, mobilità, cassa integrazione o mancato rinnovo del contratto- ha spiegato l’assessore ai Servizi Sociali Walter Magni-. Un aiuto per il pagamento di tre mensilità direttamente al proprietario di casa potrà infatti dare un po’ di ossigeno e un aiuto per rimettersi in piedi dopo un periodo particolare di difficoltà lavorativa. Questo intervento si colloca in un panorama più ampio di iniziative comunali che in questi mesi abbiamo messo in campo per sostenere le famiglie concorezzesi. Mi riferisco in particolare ai contributi per il pagamento della TARI e al posticipo delle rate per le tasse comunali oltre agli interventi attuati in piena pandemia nei mesi di marzo e aprile. A livello comunale siamo al lavoro per studiare, inoltre, ulteriori interventi in sostegno dei concorezzesi che in questa seconda ondata di contagi subiranno danni economici”.

La domanda può essere presentata dal 5 al 30 novembre sul format presente sul sito.
La presente misura è incompatibile con qualsiasi altra ricevuta nell’anno per la medesima finalità.

Il contributo verrà riconosciuto in ordine di presentazione della domanda, completa di tutta la documentazione richiesta, fino esaurimento dei fondi disponibili.
L’evento che ha determinato la morosità può aver avuto luogo dal gennaio 2019. A livello di graduatoria avranno però la precedenza le richieste riferite ad eventi avvenuti a partire dal 23 febbraio 2020.

Per qualsiasi ulteriori informazioni: Ufficio Servizi Sociali 039/62800300 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
ALTRI AIUTI
 

Covid, il Comune attiva lo sportello psicologico gratuito

Tari, 150.000 euro per aiutare aziende e famiglie

Contributi ai commercianti, boom di richieste

 

 
Aggiungi commento