Crolla un pino, chiusa Villa Zoja: verifiche sulla relazione dell'agronomo

cedimento_pino-2014a.jpg

Concorezzo. Un tonfo sordo, poi il crollo del "gigante". Sabato notte, per fortuna in orario di chiusura, un pino di Villa Zoja, posato a ridosso del muro di cinta che confina con l'edicola e la villa di via De Capitani, si è schiantato al suolo. Piogge torrenziali di questi giorni a parte, era da tempo che i residenti segnalavano la pericolosità della pianta. "Dopo diverse segnalazioni fatte in Comune sul pericolo che a nostro avviso questo albero rappresentava per la nostra casa e per i visitatori del parco - spiega Stefania Bianchi - stanotte è successo l'inevitabile...Il bello è che ci era stato detto poche settimane fa che il pino era stato esaminato da un agronomo e che l'albero era sano: grazie al cielo è caduto di notte verso il parco, dalla parte opposta c'e' la mia camera da letto...senza parole...". Il giorno successivo il sindaco Riccardo Borgonovo e la Protezione civile hanno ritenuto opportuno chiudere l'accesso al parco in via precauzionale. Intanto il presidente del Consiglio Comunale, Mauro Capitanio, ha inviato agli uffici una richiesta di informazioni urgente, chiedendo se effettivamente risultino le segnalazioni dei residenti e a quanto risalga l'ultima relazione sullo stato di salute della pianta.

Aggiungi commento