Ciao Michele, in corsa verso il cielo

raffainini.jpgConcorezzo. La città e il mondo del running sono in lutto per Michele Raffanini, 47 anni, residente in città in via Volta, dove vivono anche la mamma e il fratello più giovane. Da tempo era malato, ma Michele, grande appassionato di corse e maratone, non si era mai arreso. E' dello scorso agosto uno dei suoi ultimi post su Facebook in cui annunciava speranzoso: "Chemio Finisher!!!! Tra un mesetto sarò come nuovo #questabattaglialavincoio #questabattaglialastovincendoio #mancapocoallameta". Purtroppo le condizioni si sono aggravate e Michele non ce l'ha fatta. Martedì si sono svolti i funerali. Tanti i messaggi di cordoglio di quanti l'hanno conosciuto e dei tanti giovani che hanno corso con lui. Messaggi veri, di un affetto sincero, ricordi di una persona capace di contagiare di passione e ottimismo chi gli stava accanto anche durante la malattia.

Un pensiero da Roberto, che gli dedica un saluto "a Michele che sta correndo la maratona più' importante, quella che porta alla Casa del Padre", da Tania che scrive "Un Amico se ne è andato... una tristezza profonda mi ha avvolto... sei stato una persona splendida, di quelle che si è fortunati ad incontrare... Buon viaggio Amico mio, ovunque andrai, che la terra ti sia lieve...", o ancora Jennifer che promette "Ciao Micky noi ti ricordiamo con questo sorriso e questa incredibile voglia di vivere. Non esisterà un 2020 senza una corsa dedicata a te. Te lo prometto".

Michele, diplomato all'Einstein, era dipendente di una società di comunicazione e informatica di Monza.

Condoglianze ai famigliari da tutta la nostra redazione.

Aggiungi commento