Capitanio sprona il sindaco Sala sulla M2

m_capitanio.jpg

Concorezzo. Con la cosiddetta Fase 2 dell'emergenza Coronavirus, si riapre il dibattito sulla mobilità sostenibile. Di recente il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, è tornato a puntare i riflettori sui collegamenti tra il capoluogo meneghino e la Brianza, soffermandosi sul prolungamento della M5 da Milano a Monza. "Ho apprezzato la recente intervista del sindaco di Milano con cui Sala ha rimarcato, in vista della fase 2, l'urgenza di accelerare sul prolungamento della linea M5 fino a Monza, opera resa possibile dallo stanziamento della Lega al Governo - ha commentato il deputato leghista Massimiliano Capitanio - Ora Sala dovrebbe aggiungere al suo elenco anche altre opere di cui la Brianza ha fortemente bisogno come il tratto Cologno-Vimercate della M2. Mentre il sindaco 5stelle di Torino ha ricevuto dal suo Governo 800 milioni per la linea 2 del capoluogo piemontese, Sala non ha ottenuto un euro per connettere Milano e il Vimercatese: lo ricordi subuto ai rappresentanti del PD a Roma", ha concluso Capitanio, che lavora nella Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazione della Camera.

L'intervento del sindaco Sala. "Le metropolitane fanno la differenza: per cui avanti sulla M4, appena possibile ripartiremo con la progettazione esecutiva del prolungamento della linea 1 della metropolitana fino a Baggio e della linea 5 fino a Monza". Lo ha spiegato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nel video che ogni giorno posta sulle pagine social, parlano della mobilità a Milano. "Perché le metropolitane richiedono tanti anni, sono costose ma cambiano il modo di muoversi in una grande città come Milano e quindi cambiano la socialità - ha aggiunto -. Inoltre sulla mobilità ieri ho detto che terremo aperta l'Area B, non faremo pagare l'area C, è una cosa che non mi entusiasma perché non è in linea con il mio credo ma è necessaria. Però bisogna utilizzare questo tempo per migliorare e andare avanti, mi batterò perché ci vengano finanziate nuove modalità di mobilità elettrica e soprattutto si andrà avanti sulle metropolitane". A Milano "noi rispettiamo le regole e rispetteremo tutte le ordinanze. Preciso che non spingeremo per tornare al lavoro prima del dovuto, ma appena si può si torna al lavoro, di corsa, nel rispetto delle norme di sicurezza", ha aggiunto Sala.

Commenti  
0 #1 Max b 2020-04-22 20:24
Del prolungamento della M2 si parka da anni e ad oggi non si è concluso nulla. Pur essendo un buon progetto, si colloca troppo in avanti nel tempo per essere di aiuto nella cosiddetta "fase2".
Qualcosa di più immediatamente realizzabile (e fruibile), parlando di mobilità, sarebbe il l'ampliamento ed il completamento della rete di piste ciclabili in città e la messa in sicurezza di alcuni attraversamenti pericolosi al confine con i comuni limitrofi. Diversi studi sostengono che l'uso della bicicletta è più efficace, economico, sostenibile sulla maggior parte dei percorsi quotidiani della https://www.facebook.com/groups/846444145475195/permalink/2806152566171000/?sale_post_id=2806152566171000&app=fbl ed il distanziame sociale, al fine di tutelare la nostra salute, più efficace rispetto al trasporto pubblico. Quale occasione migliore di questa emergenza per fare, con un dispendio esiguo di denaro pubblico, un piccolo salto nel mondo prossimo venturo?
Aggiungi commento